Fallimento per la Rostan di Rivoli, in 50 a casa In 10 anni erano stati dimezzati i dipendenti

La Rosta in una immagine d'archivioLa Rosta in una immagine d'archivio

RIVOLI – L’ennesima brutta vicenda legata al mondo del lavoro in Cintura Ovest di Torino: oggi, martedì 21 novembre, la Rostan di Rivoli, azienda che produceva stampi per pneumatici e occupava 50 dipendenti, ha dichiarato fallimento, lasciando a casa tutti i lavoratori, che ora saranno coperti per 24 mesi dalla Naspi.

Era da tempo che l’azienda versava in condizioni difficili, nonostante il ridimensionamento, con il dimezzamento dei dipendenti nel giro di 10 anni, stipendi pagati in ritardo e il ricorso agli ammortizzatori sociali come la cassa integrazione.

Marinella Baltera, responsabile della Rostan per la Fiom-Cgil, dichiara: «Continua lo stillicidio industriale del territorio: dopo anni di sofferenze e difficoltà anche la Rostan chiude e con una perdita di altri 50 posti di lavoro in una zona che è già stata martoriata da anni di crisi».