Ferdinando Giannini, un eroe alpino, accenderà il braciere dei Campionati di Sci

CMC Paolo MASSARDI

SESTRIERE – Ad accendere il braciere nella piazza principale del paese, lunedì 25 gennaio, sarà la Medaglia d’Argento al Valor Civile Ferdinando Giannini, alpino che l’8 novembre del 2002 si fermò sull’autostrada A14 per soccorrere due persone ferite in un incidente e che fu travolto da un mezzo pesante e quindi a sua volta soccorso, ricoverato e operato: perse una gamba.

Saranno oltre 1500 gli atleti militari in gara, provenienti da 17 Nazioni,  a contendersi i trofei in palio con un obiettivo speciale: sostenere la raccolta fondi per la Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici (FISIP). A spiegare il senso di questo importante impegno delle Truppe Alpine è stato il Comandante, Generale Federico Bonato che, durante la conferenza stampa di presentazione dei Campionati lo scorso 14 gennaio a Torino, ha sottolineato come quello paralimpico sia un settore sportivo che tocca da vicino anche il personale della Difesa che, operando in Patria o al di fuori dei confini nazionali, ha contratto lesioni o malattie invalidanti e permanenti nell’adempimento del proprio dovere. Attraverso la pratica dello sport, gli atleti paralimpici si allenano per vincere non una semplice sfida sportiva ma quella più importante contro un destino avverso che ha provato a fermarli. Donare il proprio contributo sarà semplicissimo, in quanto presso il palazzetto dello Sport di Sestriere – cuore pulsante dell’organizzazione e aperto al pubblico – nonché su ogni campo di gara o sede di evento collaterale,  sarà presente un punto raccolta. Stessa cosa nello spazio adibito a “CaSTA show” situato nel parterre della pista Giovannino Agnelli e animato dallo staff di RadioNumberOne, dove ogni pomeriggio si svolgeranno le premiazioni degli atleti vincitori delle competizioni della giornata.