Ferrentino spiega il lavoro fatto per i Vigili del Fuoco e punta il dito contro la Ruffino "Un milione di euro a bilancio, si sta lavorando alle modalità di impiego"

Un mezzo dei Vigili del FuocoUn mezzo dei Vigili del Fuoco

S.ANTONINO – Torna d’attualità la Protezione Civile del Piemonte, o meglio i denari che la Regione Piemonte dovrebbe trovare per far fronte alle esigenze dei Vigili del Fuoco volontari che in diversi Distaccamenti lamentano mancanze di mezzi adeguati e al passo con i tempi. La vice presidente Daniela Ruffino era intervenuta con una nota molto pesante contro la maggioranza Chiamparino. “La Giunta regionale ha deciso di bocciare gli emendamenti che sono stati presentati al bilancio per sostenere i gruppi che fanno parte della Protezione Civile. Inaccettabile che abbiano poi bocciato il mio ordine del giorno per acquistare i mezzi per i vigili del fuoco permanenti e volontari che da anni denunciano la vetustà degli stessi” ha scritto l’esponente di Forza Italia.

La risposta di Antonio Ferrentino

La risposta arriva dal consigliere regionale PD Antonio Ferrentino. In una nota Ferrentino respinge le accuse e precisa: “Voglio denunciare la demagogia della collega Ruffino. La maggioranza in consiglio regionale, in particolare con il sottoscritto Andrea Appiano, Silvana Accossato e Mauro Laus, si è adoperata per mesi per trovare fondi per permettere ai distaccamenti dei Vigili del Fuoco volontari di acquisire nuove e idonee attrezzature riconoscendo il valore del loro lavoro” – precisa Ferrentino – “è stato recuperato 1 milione di euro e con il presidente Laus e l’assessore Valmaggia si sta lavorando alle modalità di impiego. Con il presidente regionale dei Vigili volontari ci sono stati molti incontri e contatti quotidiani e scriveremo a tutti i distaccamenti per documentare tutto il lavoro fatto“. Puntualizza Ferrentino Daniela Ruffino ha presentato un suo ordine del giorno senza citare il lavoro fatto e chiedendo alla giunta nuovi fondi senza indicare da dove prevederli”.