Festa degli Alpini a Santa Chiara (LE FOTO) Una splendida giornata sulla Val di Susa

(Alzabandiera Alpini con Sindaco di Giaglione e di Bramans. Ph: Michela Rey)(Alzabandiera Alpini con Sindaco di Giaglione e di Bramans. Ph: Michela Rey)

GIAGLIONE – Si è svolta ieri, a Santa Chiara, la 35° Festa degli Alpini, da molti anni organizzata in questo meraviglioso sfondo montano. Appena sorto il sole, le prime bancarelle hanno iniziato ad arrivare: tutti qui, infatti, aspettano Monica perché, si sa, con la polenta è meglio avere una bella fetta di gorgonzola. Nel prato ancora poco affollato si vedeva qualche penna nera spostarsi veloce per finire gli ultimi preparativi e Franco Silvestro, da anni a capo della sezione, controllava che tutto fosse organizzato al meglio. Alle 10.30 l’alzabandiera ha fatto stare tutti i presenti con il naso all’insù mentre la Banda Musicale di Giaglione suonava l’Inno di Mameli e, successivamente, la Marsigliese, omaggio agli amici francesi di Bramans e al loro sindaco presenti. La Banda poi, in sfilata, ha raggiunto il luogo dove Don Daniele avrebbe celebrato la Santa Messa. Al termine della funzione, la Banda è tornata al tendone dove già si stava formando una fila di persone affamate che, con pentole, piatti e casseruole, aspettavano la loro porzione di polenta e spezzatino. Fortunatamente il bel tempo ha accompagnato tutta la giornata e soltanto nel tardo pomeriggio qualche nuvola nera si è affacciata su questa frazione; il tendone, affiancato dai gazebo della Pro Loco di Giaglione, è stato quest’anno utile riparo sia dal sole che da qualche goccia di pioggia. Nel pomeriggio la Banda Musicale si è esibita nel tradizionale concertino all’ombra dei pini, proponendo marce allegre, canti alpini e di montagna e brani famosi, intrattenendo le tante persone accorse per festeggiare la sezione Ana di Giaglione. Come ogni anno non sono mancati i giochi con le bocce che hanno intrattenuto grandi e piccini e durante tutta la giornata è rimasta aperta la “Farmacia Alpina” che dispensava birra fredda, panini di acciughe  e risate.

La giornata è terminata quando il sole ha iniziato a calare dietro alle montagne, lasciando un’aria fresca a riaccompagnare a casa le persone che erano accorse per la festa. Pochi reduci hanno continuato i festeggiamenti anche in serata e, con le loro canzoni, hanno continuato ad animare la piccola borgata di Santa Chiara. Ogni volta gli Alpini sanno creare un bella atmosfera che fa sempre venir voglia di dire “arrivederci al prossimo anno”!