Festival Alta Felicità, tra autori e libri dal 27 al 30 luglio a Venaus Il professor Sergi parlerà di Medioevo

Il professor Giuseppe SergiIl professor Giuseppe Sergi

VENAUS – Dal 27 al 30 luglio si svolgerà il Festival Alta Felicità, giunto alla sua seconda edizione ed organizzato dall’Associazione Alta Felicità. L’evento si articolerà in concerti ed eventi culturali. Tra i gruppi e musicisti che si alterneranno sul palco basti sono in cartellone i Mau Mau, gli Africa United, i Bandabardò, la Banda Popolare dell’Emilia Rossa, i Pan del Diavolo, Lo Stato Sociale e Aretuska. Gli eventi culturali saranno legati soprattutto alla presentazione di libri ed autori di narrativa e saggistica.

Il programma

Venerdì 28 luglio: Valter Giuliano “Tino Aime. Vorrei dipingere l’aria” (ed Il graffio), Diego Finelli “Perche i matti” (Neos Edizioni), Tiziana Angilletta “Ernesto e Bondio” (GiovaneHolden edizioni). Poi Daniele Pepino presenta “Escartoun, la federazione delle libertà. Itinerari di autonomia, eresia, resistenza nelle Alpi occidentali” (ediz. Tabor) di Daniele Pepino e Walter Ferrari. Conversazioni tra un meteorologo, un antropologo e uno storicovLuca Mercalli “Il mio orto tra cielo e terra” (Aboca ed), Marco Aime “Fuori dal tunnel – viaggio antropologico nella Valle di Susa” ( Meltemi ed), Giuseppe Sergi “Le soglie del medioevo” (Donzelli editore). Presentazione del libro e della mostra fotografica “Banditi dell’Alta Felicità” (ed una Montagna di libri nella valle che resiste) a cura di Rinaldo Capra (fotografo) e Sandro Moiso (Carmilla).

Sabato 29 luglio: Serge Quadruppani, scrittore e giornalista francese noir e traduttore di Andrea Camilleri, Massimo Carlottoe Stephen King. Angela Giordano “Non ho visto niente” (Ed. Sensibili alle foglie). Paolo Cognetti, vincitore del premio strega 2017 con “Le otto montagne” (ed Einaudi) con escursione sui sentieri dei gufi. Reading “L’ultimo giorno del ’68” tratto dal libro “La banda Bellini”. Letture di Philopat e Duka, musiche di Massimo Zamboni, Reading di Philopat tratto dal nuovo libro “I pirati dei navigli” in uscita a settembre per Bompiani. Tavola rotonda – Scrittori e territori in lotta con Michela Murgia, Omar Onnis (Sardegna) – Simone Vecchioni (Marche) – Gianfranco Bettin (Friuli Venezia Giulia) – Simona Baldanzi (Toscana).

Domenica 30 luglio: Mariano Tomatis con letture tratte dal libro “Un viaggio che non promettiamo breve”, Wu Ming 1 e Bhutan Clan presentano: Un viaggio che non promettiamo breve – Parole e musica dal libro di WM1 sui primi 25 anni di lotta No Tav. Stefano Benni presenta: “Prendiluna”.