Il gruppo comunale FIDAS di Bruino festeggia 56 anni dalla fondazione con la Festa Sociale Oltre alla premiazione dei donatori meritevoli, è in programma una gita ad Aosta con pranzo a base di specialità locali

Donazione di sangue (foto archivio)Donazione di sangue (foto archivio)

BRUINO – In occasione del 56° anniversario della fondazione il gruppo comunale FIDAS di Bruino organizza la Festa Sociale.

Un weekend di festeggiamenti che avrà inizio sabato 16 settembre presso la piazza del Municipio a Bruino, dove tutti i gruppi e le autorità si ritroveranno per proseguire con la Santa Messa celebrata nella chiesa parrocchiale. Alla fine della celebrazione saranno premiati i donatori meritevoli: verranno consegnati attestati, distintivi e medaglie di bronzo, d’argento o d’oro a coloro che negli anni si sono impegnati in un gran numero di donazioni, perché com’è scritto sul manifesto dell’evento”la generosità premia”.

La Festa Sociale proseguirà domenica 17 settembre con una gita organizzata sempre dal gruppo FIDAS di Bruino. I partecipanti partiranno da Bruino alla volta di Aosta, che sarà visitata in mattinata per poi spostarsi nuovamente per il pranzo a Fenis (AO) al ristorante Comtes de Challant a base di specialità tipiche del posto. Il ritorno è previsto nel pomeriggio.

La Festa Sociale è un evento che accomuna tutti coloro che generosamente hanno scelto di donare il proprio sangue e fornisce un esempio per quelli che invece non hanno ancora provato la gioia di compiere un gesto così utile e importante.

Un’occasione per rinnovare l’invito a donare il sangue

Anche se sono passati ormai i mesi estivi, nei quali la richiesta di donazioni è più elevata, donare sangue intero, plasma o piastrine è necessario tutto l’anno. Ci sono molti motivi, infatti, per cui è importante fare la propria donazione: primo fra tutti la possibilità di salvare vite, non solo di chi è vittima di un incidente o di chi necessità di sangue per i trapianti o per le operazioni chirurgiche, ma soprattutto per le migliaia di persone che soffrono di patologie legate al sangue e che necessitano in maniera periodica o addirittura giornaliera di trasfusioni e farmaci plasma derivati.

Chi può donare?

Per donare il sangue occorre avere un’età compresa tra i 18 e i 65 anni e pesare più di 50 kg. Occorre inoltre essere in buona salute e avere la pressione arteriosa sistolica inferiore o uguale a 180 mm di mercurio, quella diastolica inferiore o uguale a 110 mm di mercurio, una frequenza cardiaca compresa tra i 50 e i 100 battiti al minuto e il valore dell’emoglobina minimo di 12,5 g/dl nelle donne e di 13,5 g/dl negli uomini.

Ad ogni nuovo donatore verrà inoltre somministrato un questionario per accertarsi che il suo stile di vita non influenzi negativamente le condizioni del sangue.

Tra una donazione di sangue intero e l’altra devono trascorrere 90 giorni. I tempi di attesa sono più brevi tra le donazioni di plasma e piastrine in quanto si rigenerano più velocemente: la parte liquida (plasma) viene ricostituita nell’arco di poche ore, mentre la parte corpuscolata (globuli rossi, globuli bianchi, piastrine) viene ricostituita in pochi giorni.

Il massimo delle donazioni annuali è comunque di 4 per gli uomini e di 2 per le donne in età fertile.

Ulteriori informazioni sul sito http://www.fidasadsp.it/