La Fiera Franca a Oulx: una tradizione antichissima che si rinnova La tradizionale fiera tra cultura e zootecnia con incontri sulle lingue minoritarie e esposizione di capi bovini, equini e ovocaprini.

campanacci-oulx

OULX – La tradizionale “Fiera Franca di Oulx – Fiera del Grand Escarton”, giunta quest’anno all’edizione numero 523il più importante evento autunnale per l’Alta Valle giunta quest’anno all’edizione numero 523, ritorna sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre e si affiancherà alla XXXV rassegna zootecnica della Comunità Montana ValSusa e Val Sangone, con esposizione e premiazione di capi bovini, equini ed ovicaprini.

Nel 1494, per le strade di Oulx transitarono gli eserciti di Carlo VIII in viaggio alla conquista del regno di Napoli. Le schiere di Re Carlo imposero sacrifici enormi alla popolazione, quindi per compensare la comunità dai danni subiti, il sovrano permise all’abitato di Oulx di tenere, ogni anno negli ultimi giorni d’estate a partire dal 15 settembre, una “Fiera Franca”, libera cioè dalle tasse foranee. Da quel lontano 1494, la Fiera richiama a Oulx la popolazione del Delfinato proveniente dalla Valle della Dora, dal pragelatese e dal brianzonese, suggellando un rapporto di scambio delle comunità occitane transalpine.

Per secoli la fiera subì le sorti del tempo, ma dal 1983 venne arricchita dalla “Rassegna Zootecnica dell’Alta Valle Susa” che diventò presto un’occasione di festa per gli allevatori stanziali ed offrire ai medesimi un riconoscimento per l’attività ancora praticata nonostante le problematiche e le difficoltà dell’allevamento in montagna.

Il programma della manifestazione ospitata nel suggestivo borgo di Oulx si snoderà su due giorni, solitamente divisi tra quello dedicato alle lingue minoritarie, in special modo l’occitano, e l’altro ai capi di bestiame che scampaneranno per il paese con i loro “rudun”, per la promozione e valorizzazione delle produzioni tipiche e tradizionali del territorio che vede protagonisti produttori agricoli, allevatori, antichi mestieri e artigiani artisti, scuole di intaglio e associazioni culturali, dove musica, ballo e divertimento non mancano.

Il programma completo:

  • Sabato, 30 settembre 2017
Giornata delle lingue minoritarie.
  • Ore 10.00 Incontro con Maria Soresina autrice di “Libertà va cercando: il Catarismo nella Commedia di Dante” – Proiezione del video di Andrea Fantino “Dante e la lingua d’Oc”presso I.I.S.S. “L. Des Ambrois”
  • Ore 15.00 Let’go biking Festa in bicicletta con il campione MTB Andrea Tiberi. Merenda per tutti presso Parco Jardin dla Tour
  • Ore 15,00 Mostra per il restauro della Chiesa di San Restituto di Sauze di Cesana presso Casa delle Culture
  • Ore 16.00 Convegno Lingue Minoritarie Presentazione del libro delle favole di Esopo tradotte in francoprovenzale da Teresa Geninatti – Presentazione del volumetto sull’abito tradizionale della media Valsusa con Marco Rey – 100 mots du Trésor de la langue con Agnes Dijaux – Incontro con MariaSoresina autrice di “Libertà va cercando: il Catarismo nella Commedia di Dante” Proiezione del video di Andrea Fantino “Dante e la lingua d’Oc” presso I.I.S.S. “L. Des Ambrois”
  • Ore 21.00 Concerto con ballo cantato con la Mesquia presso I.I.S.S. “L. Des Ambrois”
  • Ore 21.00 Premiazione Photo Contest Carton Rapid Race 2017 presso Casa delle Culture
  • Domenica, 1 ottobre 2017
  • Ore 7.00-10.00  “Rudun e Cioche” per le vie di Oulx. I capi bovini, equini ed ovini caprini attraversano Oulx per raggiungere l’area della Fiera presso Regione Sotto la Rocca.
  • Ore 9.00 Apertura stand espositori e produttori
  • Ore 9.30 Raduno Autorità -Sfilata istituzionale verso l’area fieristica in Regione sotto la Rocca Via Roma in festa
  • Ore 10.30 Via Roma in festa- Mostra “Il ritorno dello stambecco sulle Alpi Cozie” -Mostra per il restauro della Chiesa di San Restituto
  • Percorsi di MTB, Rafting e Canoraft – Esposizione dei Costumi delle nostre tradizioni: Val Susa, Val Pellice, Val Chisone – Briançonese
  • Esposizione Rudun e Cioche
  • Inaugurazione della 523^ edizione della Fiera Franca.
  • Apertura XXXV Rassegna Zootecnica
  • Animazione con la presenza delle bande e gruppi folkloristici
  • Ore 12.00 Saluto delle Autorità e premiazioni
  • Dalle ore 14.30: Concerto Banda musicale di Meana di Susa – Esibizione gruppi folkloristici: La Tèto Aut – Lu Pais Briancounès – La Meiro – Demonticazione: i capi bovini ed ovini che scendono dagli alpeggi dell’Alta valle o presenti in fiera attraversano le vie di Oulx
  • Ore 17.30 Chiusura della Fiera