Al via la festa per i 200 anni della Filarmonica Santa Cecilia di Avigliana Sabato 6 maggio, alle ore 21, presso l’auditorium “Bertotto” della Scuola Ferrari

La Filarmonica Santa Cecilia di AviglianaLa Filarmonica Santa Cecilia di Avigliana

AVIGLIANA – Sabato 6 maggio la Filarmonica Santa Cecilia di Avigliana apre i festeggiamenti per i suoi 200 anni di attività con un concerto per pianoforte e voci.

La storia

Il primo documento che accerta la nascita della Filarmonica risale al giugno del 1817. Trovato da uno studioso aviglianese presso l’archivio di Stato di Torino, questo documento testimonia la realizzazione di un servizio musicale per il Corpus Domini a favore della Diocesi di Susa. Da allora la Filarmonica è cresciuta e si è trasformata, affiancando all’attività strettamente bandistica anche quella concertistica e si appresta ora a festeggiare i “primi” duecento anni di attività con una rassegna musicale e con l’incisione di un CD con i brani più caratteristici.

Il programma

Il primo evento della rassegna avrà luogo sabato 6 maggio, alle ore 21, presso l’auditorium “Bertotto” della Scuola Media Defendente Ferrari, sita in via Cavalieri di Vittorio Veneto, 3, ad Avigliana. L’ingresso è libero. In quest’occasione, la Filarmonica presenta un concerto di musica lirica e leggera, con protagonisti i vocalist che ormai da alcuni anni accompagnano le performance dell’orchestra. La parte lirica per pianoforte e voci, diretta dal maestro Claudio Facciolo, prevede l’esecuzione del seguente programma: Da “La Vedova Allegra” di Franz Lehàr, da “La Traviata” di Giuseppe Verdi e da “La Boheme” di Giacomo Puccini.