Finti poveri possedevano un terreno a Rivalta di Torino

Il sequestro di un terreno a Rivalta di TorinoIl sequestro di un terreno a Rivalta di Torino

RIVALTA di TORINOSi professavano nullatenenti ma possedevano beni per 600mila euro fra cui un appezzamento di terreno a Rivalta di Torino.

La vicenda

  I Carabinieri di Pinerolo hanno notificato la sorveglianza speciale e il sequestro anticipato di beni ai fini di confisca –  emessa dal Tribunale di Torino Sezione Misure di Prevenzione –  nei confronti di Pietro Lagaren, 46enne abitante a Cumiana  e dell’intero nucleo familiare composto da moglie, una figlia, due figli e una nipote.  E’ stata infatti  accertata la pericolosità sociale di Pietro Lagaren, nullatenente per il Fisco,  e la conseguente  sproporzione tra reddito dichiarato  e patrimonio reale, quest’ultimo non giustificato da alcuna attività lavorativa lecita e forse proveniente da attività criminali.

Il sequestro

Il provvedimento ha permesso di sequestrare due appartamenti a Nichelino e Vinovo, un autocarro, una vettura Audi A3, una moto Yamaha, una vettura Fiat Panda e, appunto, un terreno a Rivalta di Torino.