Forse si è suicidato col fuoco l’uomo carbonizzato stanotte nella sua auto a Sant’Antonino Il cadavere è stato identificato: è un uomo di Moncalieri

image

SANT’ANTONINO DI SUSA – L’uomo bruciato carbonizzato stanotte dentro una Audi A3 dietro il cimitero di Sant’Antonino di Susa è stato identificato, grazie ai rilievi fatti proprio sulla vettura dai Carabinieri. Si tratta di Mauro Coletto, 51enne di Moncalieri, rappresentante di commercio.

La vettura era stata cosparsa di benzina ed è bruciata come una torcia, e il cadavere dell’uomo è stato ritrovato al posto di guida. Dai primi esami del corpo effettuati dal medico legale disposti dal magistrato di turno non sono emerse lesioni né tantomeno colpi di arma da fuoco sui resti dell’uomo.

Gli stessi Vigili del Fuoco intervenuti hanno fatto notare come le fiamme parrebberro essersi sviluppate dall’interno dell’auto. Come se l’uomo avesse dato fuoco ad una tanica tenuta fra le gambe. Gli accertamenti comunque continuano anche per accertare gli eventuali   motivi all’origine  di questo terribile gesto, ma non si esclude la pista dell’omicidio, nel caso organizzato con una meticolosa messa in scena.