Fox English School, una scuola moderna con strutture innovative Presso il Polo Commerciale 1 di via Balegno a Rivalta

scuola inglese sedie

RIVALTA – È colma di risorse e sorprese, ed è tutta intorno a noi, nelle canzoni preferite, nelle pubblicità, in Internet, negli esami universitari, nei prodotti che usiamo quotidianamente e sulle etichette degli abiti, anche se il più delle volte non ce ne accorgiamo. È l’inglese, non più soltanto una lingua ma ormai anche il mezzo che permette di comunicare con il resto del mondo, e il mese di agosto, che regala ritmi più lenti, momenti di rilassamento e ore in cui “osare” qualcosa di diverso, sembra anche essere l’occasione ideale per decidere, una volta tornati alla vita di sempre, di tuffarsi in un idioma che può davvero trasformare il nostro modo di studiare, lavorare e vivere. In questa nuova avventura può essere di aiuto la Fox English School presso il Polo Commerciale 1 di via Balegno 1 a Rivalta dove l’inglese non è soltanto grammatica e lessico ma soprattutto comunicazione, attraverso la conversazione, l’impiego di materiale video e audio, e soprattutto con la simulazione di situazioni diverse e quotidiane, il role-play come metodo per immedesimarsi in una situazione verosimile e mettersi quindi in gioco nell’ambiente “protetto” e rilassato della scuola e sperimentare da subito le proprie conoscenze linguistiche, acquisite o pregresse. Una diretta esposizione alla lingua, dunque, che si unisce alla varietà di tipologie di attività, studiate per tutte le età e per ogni esigenza. Così, ad esempio, ogni studente adulto, in cui la lingua madre è ormai ben assodata e i meccanismi linguistici e fonologici radicati, viene seguito One to One, considerando il suo personale percorso linguistico, eventuali insuccessi o successi, e prendendo in esame attitudini, preferenze, abilità mnemoniche e di studio. Per chi sul lavoro non può più fare a meno dell’inglese, invece, il corso business offre la possibilità di misurarsi con situazioni che potrebbero verosimilmente verificarsi in ufficio, durante una video conferenza e in eventi internazionali, in patria o all’estero. Senza dimenticare che uno studente business è spesso molto impegnato mentalmente dal lavoro, ha bisogno di attività varie e diversificate per mantenere alto il livello di attenzione e motivazione e ha sempre poco tempo a disposizione, così che i corsi business possono essere svolti direttamente presso la sede di lavoro il mattino, nella pausa pranzo e nel primo pomeriggio. Non solo adulti, però, alla Fox English School, dove insieme a mamma, papà, nonna o babysitter i bimbi da zero a 3 anni potranno entrare nell’universo sonoro e fonetico della lingua inglese, facendosi cullare dalle ninnenanne e dalle filastrocche della tradizione. Di poco più grandi, i piccoletti fino ai 5 anni sono considerati studenti ideali perché istintivi, coraggiosi, creativi e capaci di trasformare ogni lezione in divertimento allo stato puro, fra volpacchiotti di peluche che dormono in comode borse, allegre canzoncine con le quali imparare i numeri, pennarelli e biro che creano indiani sorridenti sulle dita paffutelle, e cuffie di lana, costumi da bagno e cosce di pollo di gomma con le quali spiegare di essere cold, hot oppure hungry. Ma anche gli scolari dai 7 agli 11 anni possono continuare a giocare con l’inglese, approfondendo le espressioni e ampliando il lessico, iniziando a misurarsi con i giochi di squadra e soprattutto interagendo in inglese con i compagni. A questo livello anche la pratica di scrittura e la composizione di brevi testi possono essere un gioco divertente e coinvolgente, con lezioni a tema, per vivere insieme i momenti rituali dell’anno ma anche feste più propriamente inglesi per studiare la lingua anche attraverso la cultura cui appartiene. Diversa ma sempre attentamente studiata, è la proposta per i ragazzi della scuola media inferiore e superiore che possono avere già sviluppato atteggiamenti di disinteresse, o peggio, di rifiuto della lingua inglese, dovuti a insuccessi o a didattiche troppo frontali e poco coinvolgenti. In questo caso canzoni, video e le innumerevoli risorse di Internet possono aiutare a riprendere contatto con la lingua. Totale immersione nella lingua anche per la preparazione al conseguimento delle certificazioni rilasciate dall’Università di Cambridge, come ad esempio il KET, PET, FCE, CAE, CPE, IELTS, ricreando le condizioni ambientali dell’esame, con particolare attenzione alle strategie per il superamento dei “trabocchetti” tipici di questi test. Ma la Fox English School ha pensato anche a chi non ha tempo di intraprendere un corso d’inglese con le serate English Clubs, perfette per chi si trova nella necessità di mantenersi in esercizio, approfondendo e arricchendo nello stesso tempo il proprio livello e condividendo con altri la passione per la lingua inglese. Le serate si articolano su cicli di tre incontri a cadenza quindicinale, con contenuti sempre nuovi e diversi, in modo che si possa ritornare a cicli successivi e viverli come un corso a sé stante. Così, il primo appuntamento può offrire l’opportunità di esplorare la lingua attraverso la visione di una sit-com avvicinandosi ad accento, intonazione e ritmo del parlato, il così detto Connected Speech, ovvero la concatenazione delle parole tra loro, la cui mancanza sembra rendere impossibile a tanti studenti all’estero la comprensione della lingua, quasi che fosse diversa da quella studiata sui libri. Con la stessa impostazione dinamica, divertente e interattiva il secondo incontro potrebbe basarsi su musica e immagini di una notissima canzone, di cui individuare le parole-chiave, sulla cui base completare un testo in cui sono stati lasciati spazi bianchi e le cui parole cantare senza alcun imbarazzo, in un clima spensierato e entusiasta, lo stesso in cui si svolgerebbe il terzo appuntamento, una appassionata e travolgente game night. E se a chi è appassionato di cinema la Fox English School ha pensato di offrire l’opportunità di esplorare l’inglese attraverso le produzioni cinematografiche, film e serie tv per vivere la lingua in action, il Survival English Course è stato invece studiato per coloro che amano viaggiare, esplorare, sconfinare, assaggiare nuovi piatti e ricercare souvenir insoliti da portare a casa, fare fotografie di paesaggi inconsueti, scoprire come vivono gli altri, ma che sentono la mancanza dello strumento che potrebbe fare la differenza: non la videocamera ultimo modello, o le scarpe con suola anti-logoramento, bensì l’inglese. Il Survival English Course, infatti, consentirà non soltanto, come suggerisce la parola stessa, di sopravvivere, ma di vivere al meglio un’esperienza di turisti. Si imparerà quindi a prenotare una stanza d’albergo, a prendere un taxi, ad ordinare al ristorante, a chiedere informazioni, a rispondere al controllo passaporti senza rischiare di cadere in preda al panico nel dover distinguere un Bed and Breakfast da una Guest House, una full English breakfast da una Continental breakfast, e sapendo districarsi perfettamente fra towels, sheets e blankets, single room, private dining, peak season e set menu senza avere salivazione azzerata e ansia da prestazione. Quindi, una scuola che offre soluzioni mirate per tutte le età e per ogni esigenza, secondo uno stile giovane e moderno, capace di coniugare professionalità e simpatia, competenza e intelligente sensibilità.