Fuggito dagli arresti domiciliari, non è sfuggito ai Carabinieri

RIVALTA – Era fuggito dagli arresti domiciliari ma non è sfuggito all’occhio attento dei Carabinieri di Orbassano. Era in compagnia i tre amici, il 43enne rom P.R. quando ieri, martedì 18 ottobre, è stato notato in via Allende dagli uomini del Comandante Antonio Vitale  durante un servizio di pattuglia sul territorio. I documenti prontamente esibiti dall’uomo non hanno però convinto i Militari dell’Arma che lo hanno scortato in caserma e sottoposto ai controlli di rito. Dall’esame dattiloscopico è così emerso, fra identità fittizie, anche il vero nome di P.R. che, per una rapina perpetrata lo scorso luglio, era stato condannato agli arresti domiciliari. Preferendo la fuga alla carcerazione, anche se nel proprio domicilio, l’uomo si era felicemente reso uccel di bosco, anche grazie a documenti falsi che lo hanno protetto fino a ieri.