Giaveno: “Camminiamo insieme”, incontri sulle problematiche giovanili Cyberbullismo, alcol e sessualità tra le tematiche che verranno affrontate

La Consigliere Raffaella Vercelli e l'Assessore Anna Cataldo presentano le iniziative della Città di Giaveno sulla consapevolezza dell'autismoLa Consigliere Raffaella Vercelli e l'Assessore Anna Cataldo presentano le iniziative della Città di Giaveno sulla consapevolezza dell'autismo

GIAVENO – “Camminiamo insieme”, una serie di serate tematiche per approfondire diversi problemi connessi al mondo dei giovani. Un’iniziativa della Città di Giaveno, tramite una programmazione dell’Assessorato alla Scuola e alle Attività Educative insieme all’Ufficio Scuola, con numerose collaborazioni, come l’Asl TO3 e la Croce Rossa Italiana.

La serata sull’autismo del 30 marzo
Si parte giovedì 30 marzo, nella Sala Consigliare di Palazzo Asteggiano, con il primo appuntamento dedicato all’autismo. Di caratura i relatori: la dott.ssa Daniela Clauser della struttura ospedaliera di Rivoli; Claudio Ughetto Piampaschetto, educatore professionale del centro diurno di Moncalieri; Remo Ughetto, docente e formatore degli insegnanti di sostegno dell’istituto Gonin; Claudia Isabello della cooperativa “Arcobaleno”; oltre l’Assessore Scuola e Attività Educative Anna Cataldo, a rappresentare l’Amministrazione anche la Consigliere con delega Attività Giovanili e Terza Età Raffaella Vercelli, in quanto membro del Tavolo di Lavoro Disabilità del Comune. L’incontro si inserisce nella settimana, dal 27 marzo al 2 aprile, dedicata alla consapevolezza riguardo a questo particolare disturbo, che a Giaveno conta 12 individui nella sola età scolare.

Gli appuntamenti per la giornata sulla consapevolezza sull'autismo a Giaveno

Gli appuntamenti per la giornata sulla consapevolezza sull’autismo a Giaveno

Seguiranno poi altre problematiche, come il cyberbullismo, l’alcol e la sessualità, che verranno illustrate con l’ausilio di numerosi esperti e, quando possibile, testimonianze dirette. Il tutto con il coordinamento della dottoressa Erika Argirò, Consulente Psicologa della Città di Giaveno.

Il commento dell’Assessore Anna Cataldo
Questo ventaglio di date nasce per rispondere ad alcune esigenze del territorio, della scuola e delle famiglie – spiega l’Assessore Anna Cataldo –. L’obiettivo principale è informare i genitori, così come offrire degli spunti di riflessione. E anche vedere se da questi incontri possano nascere delle reti tra i diversi soggetti del territorio per portare avanti una progettazione sinergica”. “Il primo appuntamento – continua Cataldo – è inserito nella campagna ‘Sfida Autismo’ che raccoglie eventi e dà visibilità a tutte le iniziative a riguardo”.

Il commento della Consigliere Raffaella Vercelli
Da tre anni, proprio su richiesta di un genitore con un figlio autistico, illuminiamo di blu nella giornata del 2 aprile i principali monumenti di Giaveno: il campanile, il municipio e il Mascherone – illustra la Consigliere Vercelli –. Nel Tavolo di Lavoro abbiamo alcune persone che vivono quotidianamente la dura esperienza dell’autismo con i loro cari. Come Amministrazione vogliamo che gli handicap non vengano più visti come un ostacolo, ma come una risorsa, uno spunto di riflessione per tutti. Nel caso dell’autismo, la serata del 30 e l’illuminazione del 2 devono essere l’inizio di un sentiero per capire questo disturbo”.