Giaveno, continuano i thè letterari artistici La letteratura incontra la pittura, il tutto accompagnato da degustazioni di thè

Fedeli e Boldrini annunciano l'elezione a Sergio Mattarella

GIAVENO – Venerdì 22 Gennaio si è tenuto il secondo dei cinque incontri intitolati “Thè letterario artistico di Giaveno” nei quali alla presentazione dei libri degli autori di Neos Edizioni – casa editrice rivolese tutta al femminile- si accompagna la mostra di opere pittoriche, il tutto sorseggiando una buona tazza di thè. L’idea nasce da Cristina Gioana, curatrice dell’evento, grazie alla sua passione per l’arte. Cristina infatti, dopo aver partecipato ad un’analoga iniziativa ad Avigliana ha subito nutrito il sogno di poterla realizzare anche nel suo paese. Ed è dunque nella suggestiva cornice dello studio del fotografo Roberto Cristaudo, tra soffitti affrescati ed una meravigliosa vista sui tetti di Giaveno, che hanno luogo questi simposi. Durante il secondo incontro Franca Rizzi Martini ha presentato il suo ultimo libro: “Recitando Shakespeare”. Si tratta di un romanzo storico giallo – come lo definisce la stessa autrice- nel quale due storie, collocate in epoche molto lontane tra loro, si intrecciano fino a congiungersi. Una vicenda è ambientata a fine ‘600 alla Corte di Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours che si trovò a regnare, non senza difficoltà, dopo la morte del marito poiché il figlio era ancora un bambino; l’altra è invece proiettata nella Torino dei nostri giorni e vede protagonista una piccola compagnia di attori dilettanti alle prese con un omicidio. Il filo rosso che unisce queste due storie tanto distanti, e da qui il titolo, è il teatro shakespeariano. Con una penna vivida ed accattivante la scrittrice ci porta avanti ed indietro nel tempo, tra intrighi, segreti ed alchimia, passando per i luoghi che noi Torinesi conosciamo bene, come il castello di Moncalieri, i ponti di Torino e le vedute di Rivoli. La presentazione del libro si è svolta congiuntamente alla mostra delle opere pittoriche di Sabino Gentile, pittore giavenese che fin dalla tenera età si è avvicinato al mondo di tele e pennelli, fino a perfezionare la sua tecnica mista, conseguendo premi ed onorificenze. l termine del pomeriggio è stata offerta a tutti gli avventori una degustazione di varie specialità di the e dolci. Il ciclo di incontri proseguirà il 29 gennaio il 5 e 12, naturalmente alle 17.30, l’ora del thè.