Giaveno: domenica la 22esima edizione di Maggionatura Tra fiori, laboratori creativi, ambiente, storia

maggionatura_2017

GIAVENO – Torna questa domenica Maggionatura, tradizionale manifestazione giavenese che apre l’estate. Promossa dagli Assessorati al Commercio ed Artigianato, Scuola, Cultura, Turismo e Spettacolo e giunta alla sua 22esima edizione (vedi programma). Per la realizzazione del manifesto, è stato coinvolto Roberto Grano fotografo giavenese professionista Nikon. “La tutela dell’ambiente è un argomento a me molto caro, perché è richiesta una grande forza per proteggerlo – spiega l’artista – per realizzare questi scatti ho pensato cosa significasse essere parte della natura e immergersi in essa“.

Una giornata dedicata ai fiori

Protagonisti i prodotti della Val Sangone, insieme alle attività florovivaistiche, che daranno un “effetto giardino” al centro storico: piazza San Lorenzo, Chiesa dei Batù, via Umberto I e piazza Sclopis si abbelliranno con  allestimenti floreali. Un’iniziativa in collaborazione con l’Associazione Centro Storico Giaveno.

Gli antichi mulini

Durante la giornata saranno aperti al pubblico l’antico Mulino della Bernardina di borgata Buffa (Vittorio Emanuele II 260), dotato di macine in pietra ancora funzionanti. E il Mulino “Du Detu”  (via Beale 8) del 1218. Entrambi saranno aperti dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30.

Non manca l’arte

Spazio all’arte con la terza edizione di “Giaveno Che Scrive“, angolo degli scrittori e degli editori in via XX Settembre. Affiancata da “Artisti in Festa”, esposizione all’aperto di opere pittoriche di artisti del territorio. Ancora, davanti alla Chiesa dei Batù domenica 14 alle 11 Arte In Movimento allieterà la manifestazione con un saggio di danza.
Sempre in via XX settembre presentazione del libro “Pomodori da terrazzo” di Antonella Mariotti e Chiara Priante con la conduzione di Alessandra Maritano, giornalista. In questa area sarà presente uno stand di manufatti ricamati dell’Associazione Giaveno Ricama che aprirà  anche le porte alla propria sede.

Anche il mondo delle associazioni e del volontariato

Non mancherà anche il mondo delle associazioni e del volontariato: in piazza Mautino con la Croce Rossa Italiana Sezione di Giaveno, le scuole di intaglio, il Club Alpino Italiano, La Piazzetta e molte realtà.
L’Associazione Culturale e di incontro DonneDiValle nel pomeriggio dalle 14.30 alle 16 condurrà dei laboratori per i bambini dal titolo “Estraiamo i colori da frutta, verdura e fiori!”.
In piazza Sant’Antero l’Associazione Il Piacere di Creare  condurrà il laboratorio naturalistico “I segreti del Mio Giardino”, al mattino  dalle ore 10 alle 12 e al pomeriggio dalle 15 alle 18. Sempre nel pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30 sarà ospite Luca Zara “Lo Chef del Ghiaccio” Associazione Bolle e Fantasia.

Il concorso “Giaveno, un mondo di pane”

In piazza Mautino esposti i disegni degli studenti delle classi II e III D, E ed F del professor Luigi Stoisa dell’I.C. “Francesco Gonin” per il concorso “Giaveno, un mondo di pane” dedicato al manifesto di Giaveno Città del Buon Pane 2017.

Più che un pensiero all’ambiente

Lungo via Maria Ausiliatrice presenti gli stand del CreativoDoc, mentre in piazza Saint-Jean-de-Maurienne   gli stand istituzionali di CIDIU Servizi e SMAT informeranno  sul tema dell’ambiente, della raccolta dei rifiuti e sull’acqua.

Il “Gran Tour”

Sempre domenica Giaveno sarà meta di uno dei percorsi primaverili del programma “Gran Tour. Il Piemonte ai tuoi piedi”. Un progetto di visita accolto da Torino Città Capitale Europea che prevede  la scoperta del Giardino Botanico Rea al mattino e  il percorso guidato nel parco di Palazzo Marchini a Giaveno al pomeriggio con annessa visita alla mostra  “Omaggio a Giuseppe Ratti. L’uomo dei giardini“.

Il commento del Sindaco Carlo Giacone

Una festa dei fiori, ormai tradizione di Giaveno, che inaugura la programmazione estiva degli eventi e vuole essere una vetrina in cui vedere i colori e le bellezze, sentire i profumi e assaggiare i sapori della Val Sangone

Il commento dell’Assessore Marilena Barone

Abbiamo pensato di suddividere l’area in cui si terrà la manifestazione in settori tematici, in modo tale che tutti gli stand afferenti a un determinato tipo di attività siano raggruppati insieme. Si veda, per esepmio, via XX settembre dedicata alla cultura e all’arte“.

Il commento dell’Assessore Anna Cataldo

Siamo contenti di aver coinvolto le scuole nella realizzazione di Maggionatura con l’esposizione dei disegni dei ragazzi per la Festa del Pane in piazza Mautino. A tal proposito ringrazio ancora il professor Stoisa per essere sempre così disponibile a far lavorare i propri studenti per questo genere di progetti artistici“.

Il commento del Consigliere Edoardo Favaron

Riproponiamo quest’anno il connubio tra feste tradizionali giavenesi e culturale, perché insieme funzionano, beneficiandosi vicendevolmente. È importante in questo genere di manifestazioni dare modo ai cittadini e ai turisti di incontrare le personalità artistiche del territorio. Si veda anche aver scelto di puntare sulla fotografica, anziché sulla pittura per il manifesto, coinvolgendo Roberto Grano“.