Giaveno e l’illuminazione pubblica troppo fioca in alcuni punti

Lampioni led2

GIAVENO- Da alcuni mesi, l’Amministrazione comunale di Giaveno sta provvedendo alla sostituzione delle vecchie lampadine a incandescenza dai punti luce dell’illuminazione pubblica, sostituendoli con più moderni led. Inizialmente, la sostituzione ha riguardato le vie periferiche, mentre ora è toccato al centro. Se in alcune strade la sostituzione sembra essere passata quasi inosservata, in altre, tuttavia, alcuni residenti si lamentano della bassa intensità luminosa dei led. Chi percorre di notte strade come Corso Piemonte (nei pressi della caserma dei Vigili del Fuoco) o come via Nino Costa, dice infatti di avere notato un significativo abbassamento della luce. Stesso problema che è stato segnalato nella centralissima via Roma, dove il lato delle torri medievali risulta normalmente illuminato, mentre quello opposto dà l’impressione di trovarsi quasi al buio. “Abbiamo ricevuto anche noi delle lamentele in tal senso — spiega Marco Carbone, consigliere delegato ai Lavori Pubblici — Stiamo svolgendo delle verifiche con le opportune apparecchiature, ma dai primi accertamenti abbiamo appurato che l’intensità è nei limiti previsti dalla legge, tranne in alcuni limitati punti in cui provvederemo a integrare la luce”. Il problema, secondo Carbone, deriverebbe da una diversa percezione della luce dei led, il cui fascio è più diretto, meno diffuso rispetto alle lampadine a incandescenza. E perché alcune zone, invece, sembrano normalmente illuminate anche con i nuovi led? “Probabilmente perché sono stati installati su pali di nuova concezione, con le giuste distanze fra loro, mentre sui pali più vecchi ci possono essere maggiori problemi”, conclude Carbone, aggiungendo: “Questo progetto è stato approvato sotto la passata Amministrazione e noi lo stiamo soltanto portando in porto”. A tale affermazione ribatte l’ex assessore Stefano Tizzani, consigliere di “Per Giaveno”, che spiega: “È vero che il progetto è partito quando c’eravamo noi, ma la gara si è svolta sotto l’Amministrazione Giacone. Questa Giunta, inoltre, non può continuare a scaricare le responsabilità su altri, ma, qualora sorgano dei problemi, deve imparare a prendere in mano la situazione e dare risposte ai cittadini”.