Giaveno: iniziati nel Centro Storico i lavori per l'”Omaggio a Gonin” Il commento del presidente dell'Associazione Pics, Marco Marinello

img_9318

GIAVENO – Sono iniziati lunedì 8 maggio nel Centro Storico di Giaveno i lavori per la realizzazione dei murales raffiguranti le illustrazioni di Francesco Gonin per l’edizione quarantana del romanzo Manzoniano “I Promessi Sposi”.

L’Associazione Pics omaggia Gonin

Il progetto “Omaggio a Gonin” – presentato al pubblico il 14 aprile presso il Palazzo della Regione – è stato promosso dall’Associazione Proprietari Immobili Centro Storico (Pics), associazione nata nell’aprile 2016 che riunisce 18 proprietari, dei quali 15 hanno risposto e collaborato al progetto.

Spiega il presidente Pics Marco Marinello: “Si tratta di un progetto che intende omaggiare la persona del Gonin, artista che scelse Giaveno come luogo dove vivere ed operare. L’intento è di migliorare visivamente il centro, rilanciandone l’attrattività per i turisti. Oltre alla finalità economica, la volontà è di dare anche una ricaduta culturale, invogliando le persone a prendere nuovamente in mano i libri di Alessandro Manzoni.” Il progetto non è fine a se stesso, come spiega Marinello: “Vorremmo che si estendesse anche ai Comuni vicini, con future collaborazioni volte ad attrarre sempre più visitatori. Sono in cantiere anche delle iniziative con le scuole del territorio, l’idea è di proporre lezioni interattive sui Promessi Sposi in loco, in modo da renderne più piacevole e fruttuoso lo studio.”

I lavori

I numerosi murales che abbelliranno le facciate degli edifici del centro cittadino verranno realizzati, per volontà dell’associazione, da artiste locali, ed anche le ditte che si stanno occupando dell’installazione dei ponteggi  e della preparazione delle facciate sono del territorio. Annuncia il presidente Pics “Il progetto, ideato nell’aprile dello scorso anno, è stato curato nei minimi particolari con le ditte collaboratrici, e ciò ne consentirà una realizzazione in tempi brevi. L’inaugurazione dei disegni avverrà infatti il prossimo 23 settembre.”

I lavori sono iniziati con il ritocco di alcune facciate, che necessitavano di essere scrostate; verranno poi apposte delle reti che consentiranno futuri rifacimenti dei muri senza andare a intaccare i murales. I materiali e i colori utilizzati sono stati studiati accuratamente, in modo da garantire che le illustrazioni ben sopportino gli agenti atmosferici e durino nel tempo. Grande attenzione è stata posta, inoltre,  nel curare la sicurezza. All’avvio dei lavori hanno presenziato i membri Pics, al fine di dialogare con i residenti e assicurando il minor ingombro possibile per i passanti ed i veicoli in transito.

Una collaborazione fra pubblico e privato

Il progetto è autofinanziato dai proprietari aderenti, ma Marinello precisa che “Si tratta di una collaborazione fra pubblico e privato, il Comune infatti contribuisce dando alcune agevolazioni, ad esempio per il plateatico. Ringraziamo inoltre le ditte Minnella Ponteggi e Casile Decorazioni  e la Sicuritalia, le quali lavorano gratuitamente, nonchè la ditta Sikkens che ha offerto i colori.” 

Il presidente Pics dichiara che la buona riuscita del progetto è dovuta ad un lavoro sinergico che va oltre i colori politici, mirando all’interesse comune a tutti: il bene di Giaveno; gli stessi proprietari che hanno aderito al progetto hanno dato esempio di una buona collaborazione, superando le divergenze di opinioni senza mai dimenticare l’intento ultimo del progetto. “Vogliamo rivolgere un sentito ringraziamento – conclude Marinello – all’Amministrazione Comunale, in particolare all’assessore Ermanno Neirotti ed al consigliere delegato alla cultura Edoardo Favaron per la sensibilità dimostrata, nonchè alla vicepresidente del Consiglio Regionale Daniela Ruffino per averci permesso di presentare il progetto a Palazzo Lascaris.

Questo slideshow richiede JavaScript.