Giaveno, horror al Pacchiotti

L'Istituto giavenese "Giacinto Pacchiotti"L'Istituto giavenese "Giacinto Pacchiotti"

GIAVENO- BORGONE, L’istituto “Pacchiotti” di Giaveno al centro di un film horror. Non è, per fortuna, una notizia di cronaca, bensì di cinematografia. Ad annunciarlo è la Fondazione omonima che si occupa di amministrare la storica struttura. L’imponente edificio giavenese “interpreterà” la parte di un ospedale psichiatrico in un film realizzato dal regista Federico Alotto, per conto dell’associazione Adrama di Torino. Il lungometraggio sarà ambientato in Val di Susa, soprattutto a Borgone, e avrà per protagonisti due ragazzi che, per una scommessa, decidono di trascorrere una notte in un bosco che fu teatro, qualche anno prima, di un efferato omicidio. L’horror segue la scia di film dalla trama semplice ma di straordinario successo come “The Blair Witch Project”, in cui la “strizza” è generata nello spettatore senza l’ausilio di effetti speciali, bensì semplicemente giocando con luci, ombre e rumori. Le riprese si sono svolte al Pacchiotti fra le 22 e le 24 di sabato 14 novembre. Il film sarà doppiato in lingua inglese e sarà portato in giro per il mondo, insieme con il nome di Giaveno e delle nostre valli.