Giaveno: inaugurato in piazza Mautino il nuovo Punto dell’acqua

Il taglio del nastro del nuovo punto dell'acqua a GiavenoIl taglio del nastro del nuovo punto dell'acqua a Giaveno

GIAVENO – E’ stato inaugurato giovedì 1 giugno il nuovo punto di erogazione dell’acqua – refrigerata naturale e gasata – situato in piazza Mautino, che si aggiunge a quello già presente sul territorio cittadino sito nel parcheggio dell’interscambio di via Torino.

Un distributore nel centro cittadino

Con questo servizio i cittadini avranno a disposizione “sotto casa” acqua fresca e depurata, contribuendo inoltre ad una sostanziale riduzione del consumo di bottiglie di plastica.

Presenti all’inaugurazione il Sindaco Carlo Giacone, il consigliere delegato a lavori pubblici Marco Carbone, l’assessore all’ambiente ed ecologia Marilena Barone, l’assessore alla cultura Anna Cataldo ed il consigliere  Salvatore Martiniello.

Afferma il primo cittadino: “L’acqua erogata giunge dall’acquedotto Smat, ma proviene dalle nostre montagne, così anche i visitatori avranno modo di assaggiare la buona acqua di Giaveno.”

Questa fontana, come spiega Carbone, sarebbe dovuta essere posizionata a fianco dell’altra, ma si è scelto di optare per una posizione centrale, al fine di agevolare la fruizione del servizio anche agli anziani, a chi non possiede una vettura o non può essere accompagnato. “Inoltre – sottolinea il consigliere – è bene sottolineare che il costo di quest’opera per il comune è stato pari a zero, pertanto è doveroso ringraziare la ditta Savese per aver accettato questa condizione, nonchè i dipendenti dei lavori pubblici per avere collaborato alla realizzazione di  questo  importante lavoro.”

Come funziona

Presente inoltre la ditta dei fratelli Savese –  azienda produttrice di sistemi per acque deputate e microfiltrate con sede a Rivalta, ma composta da concittadini giavenesi –  la quale ha installato l’impianto e si occuperà della manutenzione. Come spiega la ditta installatrice, l’erogazione è semplice ed il distributore è dotato di istruzioni facilmente comprensibili. L’erogazione avverrà attraverso monetine (con un costo di 0,05 euro al litro) o attraverso tessera o chiavetta ricaricabile. E’ inoltre presente una postazione gratuita. Per evitare gli sprechi, la macchina è dotata di un sistema che ferma l’erogazione nel caso qualcuno la dimenticasse aperta.

Presenti gli allievi della Gonin

Hanno preso parte all’inaugurazione anche gli allievi di prima media dell’Istituto Francesco Gonin, accompagnati dai docenti Stoisa e Sciacca. Come illustrato dall’assessore Cataldo, i ragazzi si sono impegnati in un percorso di sensibilizzazione sull’importanza dell’acqua,  imparando le buone pratiche da adottare quotidianamente al fine di non sprecare questa importante risorsa. “Acqua è vita, acqua è democrazia, l’acqua è un diritto” recitano i cartelloni riportanti le riflessioni dei ragazzi, ricordando a tutti di impegnarsi a preservare questo indispensabile bene. Lo scorso anno i giovani studenti hanno sfilato per le vie cittadine in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, ed inoltre hanno contribuito ad un programma per aiutare la costruzione di pozzi in Burkina Fasu. Un percorso dunque non fine a se stesso, ma dalla forte valenza educativa e simbolica.

La mattinata si è conclusa brindando, naturalmente, con l’acqua di Giaveno.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.