Giaveno: le telecamere dei Carabinieri incastrano il ladro d’appartamenti arrestato in flagranza L'autore dei ripetuti furti seriali è un pizzaiolo di 30 anni, vicino di casa della vittima

Un frame dal video che ha incastrato il pizzaiolo (Arma Carabinieri)Un frame dal video che ha incastrato il pizzaiolo (Arma Carabinieri)

GIAVENO – Da mesi entrava in casa della vicina di casa per compiere piccoli furti. La donna più volte sin da fine estate – dopo qualche dubbio sulle sue sue spese –  si era vista costretta a denunciare sottrazioni di denaro dalla sua abitazione. I militari hanno così provveduto ad installare alcune microcamere dentro e fuori l’appartamento. L’uomo, un pizzaiolo sul quale già erano caduti i sospetti è così stato attenzionato finché – sotto gli occhi delle telecamere – è stato sorpreso dai militari  in casa della sua vicina, mentre  casa della vicina, in camera da letto, con le mani nei cassetti.
Carmine S., 30 anni, è così stato arrestato dai Carabinieri di Giaveno, che hanno poi accertato, che l’uomo – alias l’inquilino del piano di sotto – quasi ogni giorno faceva “visite” ben poco di cortesia alla donna, quando questa era in giardino o usciva per commissioni, per “prelevare”. Solo nell’ultimo week-end per 3 giorni consecutivi giorni, aperta la porta come d’abitudine ormai, era entrato a cercare contanti. A forza di prelivi di banconato da 10 e 5 euro, il ladro si era assicurato almeno un migliaio di euro cash.