A Giaveno nell’ex Anna Frank un museo dedicato al pittore Lorenzo Alessandri Verranno realizzati anche anche uno spazio per le esposizioni e un laboratorio

Il pittore Alessandri

GIAVENO – Uno spazio di cultura e arte, un’occasione per valorizzare un artista giavenese e la sua arte. Con questa finalità l’edificio già scuola “Anna Frank” di via XX settembre, sarà trasformato in museo del pittore Lorenzo Alessandri. E’ stato presentato il progetto seguito dagli architetti Francesca Lupo, Rachele Vicario, dallo Studio Projema  e dai dottori Riccardo Maria Cavalitto ed Alessandro Vicario sull’immobile e la sua parte museale che prevede un percorso artistico.  Per realizzare lo spazio si pensa di spendere 130 mila Euro in un periodo ancora da definire.

Il progetto

Il progetto museale

L’intervento prevede l’inserimento di uno spazio espositivo permanente dedicato al pittore Lorenzo Alessandri. Il progetto intende creare la sede idonea ad ospitare l’ampia collezione di quadri, serigrafie ed oggetti, donata dalla famiglia del pittore alla Città, perseguendo, nello specifico, l’intento di declinare la vocazione didattica dell’edificio scolastico nella promozione della conoscenza di uno dei maggiori protagonisti del patrimonio artistico di Giaveno e del contesto storico-culturale nel quale fu attivo. La distribuzione degli spazi è inoltre studiata in modo da garantire la massima flessibilità delle superfici di esposizione, con il fine di esporre a rotazione le opere di proprietà del Comune, ma anche di poter accogliere mostre temporanee con opere provenienti da altre collezioni, su temi vicini alla poetica e allo stile dell’artista, arricchendo così il polo didattico di un contenitore speciale per trasmettere la cultura e la conoscenza dell’arte. Nell’ottica di tale destinazione, il progetto prevede infine l’allestimento di un archivio e spazio di studio dedicato all’opera del pittore, che sarà ricavato nell’ambito dei locali oggetto di intervento.
Un'opera di Alessandri