Giaveno: no ai botti di Capodanno Sanzioni amministrative fino ai 500 euro

divieto-fuochi

GIAVENO – Al fine di tutelare la sicurezza e la quiete pubblica, il Sindaco Carlo Giacone ha vietato i botti di Capodanno con un’ordinanza siglata in data 22 dicembre 2016. Alcuni cittadini sono soliti festeggiare l’avvento del nuovo anno sparando petardi, razzi, fuochi d’artificio, mortaretti o bombette, rischiando con tale pratica di cagionare danni fisici a chi li maneggia o a chi venga accidentalmente colpito, e talvolta causando danni materiali a beni pubblici o privati, nonchè recando effetti negativi sul mondo animale. Per tali ragioni dal 31 dicembre 2016 al 1 gennaio 2017 vigerà il divieto assoluto, su tutto il territorio comunale, di lanciare o sparare qualsivoglia genere di materiale pirotecnico. Oltre alle sanzioni penali ed amministrative previste a livello statale, la violazione di tale ordinanza comporterà una sanzione amministrativa che va dai 25 ai 500 euro. La Polizia Municipale e gli Agenti della Forza Pubblica vigileranno sul rispetto di tale disposizione.