Giaveno: novità per il Polo Sanitario Ripristinata la chirurgia vascolare e portate a Giaveno le prove sotto sforzo; riattivazione prevista per la neuropsichiatria infantile; confermata fisiatria

ospedale-giaveno

GIAVENO – Nei giorni scorsi sono state consegnate ai municipi della Val Sangone le risposte del Direttore del Distretto Val Susa – Val Sangone, il dottor Mauro Occhi, ai quesiti  posti  sul Polo Sanitario di Giaveno nell’ambito del Comitato tecnico consultivo incontrato il 2 febbraio scorso. A renderlo noto è Vincenza Calvo, Vicesindaco e Assessore alla Sanità della Città di Giaveno, ottimista riguardo ad alcune delle richieste avanzate e alle conferme avute.
Sono grata al nuovo Direttore, al dottor Occhi dell’ascolto che ha prestato alle nostre segnalazioni e richieste, e a quelle di Giaveno avanzate in occasione dell’incontro di presentazione di inizio febbraio, volte ad avere un quadro delle attività e dei servizi del Polo Sanitario locale – dichiara CalvoAlcune risposte si sono già concretizzate, mentre per altre l’Asl si sta adoperando per provvedervi, questo ci è stato detto. Il Poliambulatorio di cardiologia è stato assegnato alla dottoressa Mainardi in sostituzione del dottor Asteggiano che ha lasciato il servizio per il pensionamento, con 17 ore di attività su tre giorni a settimana. Ripristinata nella nostra struttura di valle la chirurgia vascolare e portate a Giaveno, fino ad ora disponibili su Rivoli, le prove sotto sforzo. Per l’ortopedia – precisa ancora il Vicesindacol’Asl sta ricercando il medico ortopedico. Per la neuropsichiatria infantile è prevista la riattivazione; confermata la fisiatria”.
Va rilevata la collaborazione del Direttore del Distretto ad incontrare periodicamente gli amministratori locali per avere un confronto continuo e poter attenzionare la situazione sanitaria della Valle” conclude il Vicesindaco Calvo.