Giaveno, per alcuni bimbi Babbo Natale è già passato

Selfie di gruppo con Babbo Natale, a casa di uno dei piccoli visitatiSelfie di gruppo con Babbo Natale, a casa di uno dei piccoli visitati

GIAVENO- È passato con 24 ore di anticipo, nella serata dell’antivigilia, ma è passato. È il Babbo Natale che alcuni amici giavenesi hanno contattato per portare un sorriso e un regalo a dieci bambini disabili della città. L’iniziativa era partita circa un mese fa, allorquando un piccolo gruppo di persone ha deciso di unire le forze e i portafogli per cercare di esaudire un desiderio per ciascun bambino. Sono state raccolte diverse centinaia di euro, utilizzate soltanto in parte per l’acquisto dei giocattoli richiesti. “Ciò che abbiamo avanzato, sarà versato al Progetto Giada Onlus, un’associazione che si prende cura dei piccoli pazienti oncologici — Spiega Patrizio Sgarra, uno del gruppo — Abbiamo inoltre messo da parte ancora una piccola cifra per portare ai bimbi che abbiamo visitato ieri la calza della Befana, il prossimo 6 gennaio”. Entusiasti del risultato raggiunto (il sorriso di dieci piccoli meno fortunati), gli amici concordano nel dire che l’iniziativa ha fatto del bene più a loro stessi che ai bimbi visitati.