Giaveno, più punti luce e attraversamenti pedonali maggiormente illuminati Previsti interventi per circa 40mila euro in tal senso

Lampioni led2

GIAVENO – Che l’illuminazione pubblica a Giaveno si sia affievolita con il passaggio alle nuove lampade a led lo riconosce anche l’Amministrazione Giacone che corre ai ripari, presentando un progetto di potenziamento di alcuni fra i punti luce considerati più “critici”. Lo farà grazie a circa 40mila euro degli oltre 3,2 milioni di euro che l’allentamento del patto di stabilità consentirà di usare immediatamente. “Innanzitutto provvederemo a illuminare meglio tutti gli attraversamenti pedonali, aumentando i punti luce — spiega Marco Carbone, consigliere delegato ai Lavori Pubblici — In secondo luogo, nei posti dove la luce è più fioca, sostituiremo i led con lampade (sempre a led) di ultima generazione, che permettono una maggiore luminosità”. Laddove possibile, inoltre, i pali saranno sostituiti con sostegni più alti, per consentire alle luci led di avere una maggiore continuità con le successive. I pali da utilizzare sono già in magazzino, pertanto non dovranno essere acquistati, cosa che avrebbe comportato un ulteriore esborso, in particolare per i pali in ghisa, da utilizzare nel centro storico (via Roma e piazza San Lorenzo, soprattutto). Discorso diverso per via Maria Ausiliatrice, dove i pali saranno spostati per allontanarli dagli alberi, cresciuti nel tempo a tal punto da oscurare in parte le luci. “L’installazione dei led risponde alle richieste di una norma contro l’inquinamento luminoso ed è doveroso attenervisi, ma in effetti siamo sempre stati abituati a una luce diversa, più diffusa e calda. Cercheremo di ovviare a questo problema, come d’altra parte sta facendo anche il Comune di Torino che, ad oggi, si trova a dovere affrontare la stessa questione”, conclude Carbone.