Giaveno si prepara per la 35^ edizione di Fungo in festa: ecco il programma del weekend

Raccolta Funghi

GIAVENO – Anche quest’anno  Giaveno festeggia il Fungo, il porcino.  Il prelibato prodotto della natura che in autunno domina ricette e  tavole conviviali, quest’anno si sta facendo attendere, la stagione tende a spostarsi  in là nel tempo, tutti comunque confidano e sono fiduciosi che  i funghi a Giaveno animeranno il tradizionale appuntamento con il mercato. Tanto che una certa offerta di cestini con bei porcini si è già  registrata domenica 2 ottobre. In presenza di prodotto nel bosco e  a seguito della ricerca e della raccolta dei boletus da parte  dei cercatori locali, i “Boulajour”, il tradizionale Mercato dei Funghi freschi spontanei di Giaveno lungo la passeggiata di piazza Molines  ospiterà i banchetti con i cestini della preziosa risorsa della Val Sangone, funghi apprezzati per qualità e  bellezza. Due le associazioni micologiche attive localmente,  l’Associazione Boulajour della Val Sangone e l’Associazione Amici dei Funghi di Giaveno e della Val Sangone  alle quali aderiscono la gran parte dei Boulajour, ma anche cercatori  non affiliati che hanno partecipato ad un corso di formazione e possiedono una grande passione per il fungo e la montagna. Da anni il  Mercato dei funghi di Giaveno  è regolamentato e questo consente di poter dare al consumatore un prodotto locale controllato e certificato dal micologo.  Nel periodo sarà possibile acquistare funghi, ma anche degustarli. Ristoranti e trattorie infatti  propongono  menu  degustazione e singoli piatti a base di questa prelibatezza. La Festa dedicata al Fungo  di domenica 9 ottobre  vedrà fra i protagonisti  con la Città di Giaveno, l’Associazione  Turistica Pro Loco  che  condurrà  un proprio stand  allestito in piazza  Molines  che a partire dalle  ore 12 distribuirà piatti con funghi porcini. Domenica  9  ottobre saranno diversi gli appuntamenti che animeranno e allieteranno  i visitatori.  Per la spesa  ci sarà  il mercato del prodotti del territorio, con  formaggi, frutta, verdure, patate di montagna della Val Sangone,  e   aziende ospiti, mentre  per  qualcosa di originale e unico creato  con  l’ingegno  e la manualità  ci saranno le bancarelle del CreativoDoc e di altri espositori. A curare le aree  di mercato  accolte su piazza  Molines, piazza San Lorenzo, via Umberto I e nelle  piazzette e vie del centro storico alto la Pro Loco e la nuova Associazione Centro Storico. In piazza  Molines, nel pomeriggio sul palco  allestito per l’occasione,    salirà Piero Montanaro, cantautore piemontese, apprezzato per la canzone popolare e dialettale piemontese  in concerto  con   il gruppo I Birikin. Lo spettacolo  giavenese è offerto da Rita e Guido  di Châtillon, fans appassionati  di Piero e del gruppo. Sempre in piazza Molines come di consueto verranno premiati dall’Amministrazione Comunale i Boulajour che si sono distinti nella stagione. In piazza Mautino, area coperta,  per il secondo anno  si terrà  uno showcooking per imparare a cucinare i funghi abbinati ad altri ingredienti e  per scoprire alcuni segreti per esaltarne il sapore. A cornice verrà esposta  la mostra illustrativa  a pannelli Giaveno Capitale del Fungo. Dalle 15 alle 18 in piazza San Lorenzo dinanzi alla Chiesa dei Batù  intrattenimento musicale  e ballo  libero con i ritmi francoprovenzali e occitani  del  gruppo Blu l’ Azard. La partecipazione rientra  nel progetto di tutela delle minoranze linguistiche e storiche della città Metropolitana di Torino, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri  nell’ambito dei programmi degli interventi Legge 482/99 “Norme a tutela delle minoranze linguistiche storiche”. In piazza San Lorenzo  lungo la parete della Collegiata di San Lorenzo Martire nel segno del gemellaggio con Saint-Jean-de-Maurienne  verranno esposte  le auto d’epoca provenienti  dal club francese  e del Veteran Car Club Torino. Spazio all’arte lungo via XX Settembre dove saranno sistemati gli artisti, e  gimkana  e attività dimostrative con la bicicletta nell’area rialzata della stessa via. Nel Centro Storico alto attività di disegno e colorazione sul tema del bosco e del fungo  per bambini e ragazzi a cura dell’Associazione Culturale e di Incontro DonneDiValle. Ci sarà anche un caricaturista. Durante l’intera giornata di Fungo in Festa in piazza San Lorenzo sarà presente Gianni Soria che, a fronte di un’offerta libera, realizzerà una simpatica caricatura a coloro che lo gradiranno. Il ricavato verrà devoluto dal Comune di Giaveno alle popolazioni terremotate del Centro Italia. Un’occasione per fare del bene portandosi a casa un originale ricordo di una giornata di festa. Gianni Soria è un artista poliedrico dal tratto delicato ed immediato in grado di utilizzare tutte le varie tecniche pittoriche: pennarello, carboncino, cere, pastelli, acquarelli. Ha grande dimestichezza con i supporti informatici: tavoletta grafica, telecamere web-cam etc. Un  caricaturista che coglie tutte le occasioni per rendere un disegno un ricordo indimenticabile. Nel corso della sua lunga esperienza ha inserito la fantasia e la sensibilità nello spirito della migliore tradizione europea, raggiungendo un livello tecnico-artistico di altissimo livello tanto da essere citato e premiato nelle più importanti manifestazioni internazionali di settore. Anche quest’anno, per il terzo anno  Giaveno ospiterà  in piazza San Lorenzo lato ufficio turistico  da giovedì  6 a domenica  16 ottobre  la Fiera del Libro   condotta dall’Associazione Culturale IncercadiAmici, Unione Librai delle Bancarelle, in collaborazione con  la Casa Editrice Susalibri.  L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Scuola, Educazione e Cultura  come opportunità culturale  e di  promozione della lettura ad ogni età. La Fiera si  apre giovedì 6 ottobre alle 9.30 e verrà inaugurata venerdì 7 ottobre alle 17.45 con la partecipazione delle autorità  e con la scrittrice Alice Basso che presenterà “Scrivere è un mestiere pericoloso” Edizioni Garzanti. Nel periodo osserverà i seguenti orari:  tutti i giorni  dalle ore 9.30  alle 20, venerdì e sabato apertura straordinaria fino alle 23 e  nel corso della fiera vi saranno eventi e presentazioni con autori diversi e con autori della valle: Mauro Minola, Claudio Rolando, Sergio Vigna. Al mattino si svolgeranno laboratori dedicati ai bambini delle scuole primarie  a cura dell’associazione Culturale Le Mele Volanti di Rivoli. Sabato 8 ottobre a partire dalle 16 con ritrovo a Palazzo Marchini (sede del Municipio)  secondo tour di visita sensoriale sulle tracce del Gonin, per conoscere i luoghi del celebre pittore Francesco Gonin (1808 – 1889)  che  dimorò e lavorò a Giaveno, dove morì. Per l’occasione saranno visibili al pubblico due dipinti del pittore di proprietà del Comune di Giaveno. Il percorso prosegue poi con le tappe a Casa Gerardi e Villa Marsili. L’iniziativa è a cura dell’Associazione Culturale Scealta-Si e dell’Assessorato alla Cultura. Per informazioni è possibile rivolgersi al numero 3341244293  e consultare i siti www.comune.giaveno.to.it e www.prolocogiaveno.it.