A Giaveno si sale in vetta, grazie al CAI, con un libro e un video Venerdì 26 gennaio alle ore 21 presso la Sezione locale del Club Alpino Italiano

Bertone

GIAVENO – Venerdì 26 gennaio alle ore 21 presso la Sezione locale del Club Alpino Italiano verrà proiettato un estratto del filmato “Yosemite ‘74” e presentato il libro “Bertone. La montagna come rifugio” di Guido Andruetto.

Il documentario, che ha una durata di 45 minuti, fu realizzato con il contributo di Gian Piero Motti per le musiche ed i testi, grande alpinista e tra i fondatori del Nuovo Mattino, nonché direttore della Rivista della Montagna e teorico del libero arrampicare. Bertone e Cosson erano sponsorizzati dalla Fila, che già aveva voluto Bertone come testimonial, prima di investire su Messner e sulle sue ascensioni degli Ottomila in Himalaya.

L’autore Guido Androvetto

Giornalista, scrive per la Repubblica ed i suoi supplementi ed inserti culturali come il Venerdì e D la Repubblica. Collabora anche con Rolling Stone, Vogue e L’Uomo Vogue. Appassionato di montagna ed escursionismo, è sempre stato affascinato dall’alpinismo e dalle storie che ha ascoltato dalle guide alpine della storica Società di Courmayeur, la più antica d’Italia e seconda al mondo dopo quella di Chamonix. Per la Repubblica, edizione di Torino, cura la rubrica su internet “Itinerari”. Il suo primo libro è “Bertone. La montagna come rifugio” (edito da Castelvecchi) in cui ripercorre la storia del grande alpinista e guida alpina di Courmayeur Giorgio Bertone, scomparso nel 1977 in un incidente aereo sotto la cima del Mont Blanc du Tacul, compagno di cordata e grande amico della guida alpina Renzino Cosson, gestore del Rifugio Bertone.