Giaveno: un fine settimana dedicato a Francesco Gonin, tra immagini, musica e parole Sabato 29 visita guidata alla Sala d'attesa Reale di Porta Nuova decorata dal Gonin, con pullman da Giaveno

gonin-porta-nuova

GIAVENO – Un fine settimana dedicato a Francesco Gonin quello di sabato 28 e domenica 29 ottobre con l’evento “Bellezze segrete tra Arte e Letteratura”.

Alla scoperta della Sala di Porta Nuova affrescata da Gonin

Nella giornata di sabato avrà luogo l’apertura straordinaria della Sala d’attesa Reale di Porta Nuova decorata dal Gonin, con visita guidata a cura della storica dell’arte Barbara Stabielli che accompagnerà i partecipanti alla scoperta di un Gonin inedito. L’evento sarà gratuito e per l’occasione la ditta Cavourese metterà a disposizione un autobus con partenza da Giaveno per recarsi in loco. La partenza è fissata alle ore 13.45 in Piazza San Lorenzo, sul sagrato della Chiesa, con successive tappe alle 14 in Piazzale operatori di Pace. Gli avventori andranno alla scoperta delle opere del Gonin suddivisi in gruppi e faranno rientro a Giaveno alle ore 17. Essendo i posti limitati, l’evento sarà su prenotazione da effettuarsi chiamando il numero 3384178244 o via mail all’indirizzo  [email protected]

Il Gonin a Giaveno

Domenica 29 ottobre l’evento avrà invece come cornice la Chiesa dei Batù di Giaveno, con una serie di appuntamenti condotti dal vice presidente dell’Unitre Giaveno – Val Sangone Flavio Polledro e dalla giornalista Alessandra Maritano. La manifestazione avrà inizio alle ore 10 con il saluto delle autorità e l’inaugurazione della mostra di alcune opere di Francesco Gonin, a cura di Concetta Leto (che chiuderà alle ore 19). Alle ore 11.30  “appuntamento in mostra” con la curatrice Leto e la storica dell’arte Stabielli, le quali condurranno gli avventori alla scoperta dell’arte del Gonin attraverso immagini, suoni e parole, accompagnate da un percorso musicale dal vivo a cura di Davide Sgorlon.  Alle ore 15 l’evento si farà itinerante, con una passeggiata per le vie del centro storico cittadino con visita guidata alle illustrazioni de “I promessi sposi” a cura di Guido Ostorero, Patrizia Truffa, a cui seguirà uno spettacolo teatrale curato da Raoul Cristofoli che verrà messo in scena in Piazza Sclopis. I partecipanti potranno poi rifocillarsi al Cafè delle Arti di via Umberto con la degustazione del “Bicerin”. L’evento proseguirà alle 17 con “Gonin, Manzoni e… La musica italiana!”, un concerto di musica lirica che vedrà Sherrie Anne Grieve (soprano), Mattia S. Pauluzzo (baritono) e Andrea Troni (al pianoforte) interpretare brani di Giuseppe Verdi, Gaetano Donizetti, Vincenzo Bellini e Mattia Pauluzzo.