Giaveno, uomo entra in una scuola e aggredisce educatori e bidelle

La scuola dell'infanzia "Collodi", teatro del fattaccioLa scuola dell'infanzia "Collodi", teatro del fattaccio

GIAVENO- Nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 22 ottobre, si sono vissuti alcuni momenti di panico all’interno della scuola dell’infanzia “Collodi” di Giaveno. Erano infatti circa le 17,50, quando un uomo, padre di una piccola allieva frequentante l’asilo, dopo essere entrato all’interno della struttura, ha incominciato a inveire, per futili motivi, contro i due educatori del doposcuola presenti al momento. La sua collera si è poi diretta anche contro una collaboratrice scolastica, il cui lavoro è stato interrotto a suon di calci e pugni scaricati con estrema violenza contro il carrello delle pulizie. Comprensibile il terrore dei bambini ancora presenti, il cui pianto disperato non ha comunque fermato l’uomo, preda di un vero e proprio raptus. Invitato con cortesia da un educatore a uscire dalla scuola, l’uomo, un italiano di circa 40 anni, già noto alle forze dell’ordine, ha aggredito anche il ragazzo, prendendolo a pugni. Sono dunque stati allertati i vigili urbani, accorsi tempestivamente sul posto, che hanno fermato l’uomo, il quale ancora minacciava chiunque gli capitasse a tiro, sostenendo, fra l’altro, di volere fare saltare in aria la scuola. Sono arrivati anche i carabinieri che hanno provveduto a riportare l’uomo a più miti consigli, raccogliendone le generalità, senza tuttavia attuare provvedimenti più restrittivi.