Giovani ed agricoltura una scommessa vinta Illustra i dati Ferrentino, presidente di Città del Bio

bio

TORINO – “Finalmente il lavoro svolto in questi anni verso le politiche agricole inizia a dare i suoi frutti” ha affermato Antonio Ferrentino presidente di Città del BIO – “Secondo un recente studio della Coldiretti arrivano notizie positive anche in ambito occupazionale. Risulta infatti un aumento record del 12 per cento nel 2015 dei giovani under 35 che hanno deciso di dedicarsi all’agricoltura, un settore capace di offrire prospettive occupazionali sia a chi cerca un lavoro stagionale, sia a chi vuole intraprendere con idee innovative questo percorso”. Nel corso dell’estate 2015 si stima che quasi 200 mila giovani possano trovare lavoro in agricoltura e per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro la Coldiretti ha varato la prima banca dati di aziende agricole che assumono alla quale potranno accedere i giovani interessati, il tutto sotto  autorizzazione del Ministero del Lavoro “Jobincountry”. Proprio per questi motivi Città del Bio continua ad impegnarsi a sostenere il mondo dell’agricoltura, in un epoca in cui il problema occupazionale risulta essere l’emergenza principale. Sfruttando a pieno le enormi potenzialità del mercato biologico italiano e del nostro territorio, si può lavorare per dare una svolta al trend disoccupazionale degli ultimi anni, proprio grazie a questo importantissimo settore.