Giaveno. Cinquant’anni di attività per l’avvocato Giuseppe Tizzani Una vita tra famiglia, lavoro, Lions Club e tanti interessi culturali

Giuseppe Tizzani con Alberto, Victor Felice e Stefano

GIAVENO – E’ oggi un giorno speciale per Giaveno e per il mondo dell’avvocatura piemontese con un anniversario d’oro. L’avvocato Giuseppe Tizzani ha raggiunto il cinquantesimo dall’iscrizione dell’Albo professionale. Era il 12 dicembre del 1967 quando il  giovane avvocato cominciò la pratica forense dopo gli anni d’apprendistato; presidente della Repubblica era Giuseppe Saragat del Partito Socialista Democratico, ministro della giustizia il repubblicano Oronzo Reale.

Nato a Coazze il 25 luglio del 1941 fin da giovane dimostrò una grande predilezione per lo studio e una passione per l’avvocatura che lo portò, e siamo al 1965, alla laurea in Giurisprudenza presso la Facoltà degli Studi di Torino. La sua attività si svolse con l’avvocato Franco Manescalchi fino al 1967 quanto aprì lo studio nell’attuale sede di Torino in Corso Vittorio Emanuele. Nel 2003 lo studio è poi stato trasformato in Associazione Professionale con la partecipazione di Alberto, Stefano e Victor Felice. Rimanendo in ambito professionale si può dire che Tizzani ha conseguito una forte specializzazione negli ambiti del diritto civile e penale.

Il giovane Giuseppe Tizzani

Le sue passioni

Famiglia, professione e passione per il calcio, di fede granata per la quale gli amici gli hanno riservato il titolo di tifoso Doc. L’avvocato è membro Lions Club Giaveno Valsangone essendone stato anche presidente e segretario; fu premiato nel 2014 con il riconoscimento “Melvin Jones Fellow” per il suo costante impegno nei service del Club. Un’altra dote di Tizzani è la semplicità e chiarezza smentendo ciò che scrisse Manzoni della categoria: “Bisogna sempre dire chiaramente o francamente le cose al proprio avvocato, ci penserà lui, poi, a imbrogliarle”.