Gli agriturismi: più Piemonte e meno burocrazia Ferrentino: "Una legge sulla via del biologico come economia"

agriturismi

TORINO- “La nuova legge regionale sugli agriturismi ha dei meccanismi davvero innovativi- dice il presidente del Bio Antonio Ferrentino- ad esempio gli alimenti e le bevande offerti devono essere prodotti almeno per il 25% in azienda e per l’85% in Piemonte. Inoltre per l’avvio delle attività per non più di 10 ospiti non è necessario avere autorizzazioni”. La legge riguarda 1068 aziende, la cui produzione vale oltre 76 milioni di euro. Nella  provincia di Torino gli agriturismi sono ben 206 ed avranno un regolamento che dà attuazione alla legge che fissa i criteri per l’uso dei fabbricati rurali, le modalità di verifica della prevalenza dell’attività agricola su quella di accoglienza, le norme sulla somministrazione di cibo e bevande e sulla ricettività, su piscine, palestre, centri benessere, sulle modalità di apertura, sui compiti di controllo dei comuni.