Gli albergatori chiedono vacanze scolastiche più lunghe durante l’anno Montabone: "Un’iniziativa semplice che garantirebbe un grande rendimento"

BARDONECCHIA- L’appello è lanciato dall’Associazione Albergatori Bardonecchia perchè il calendario scolastico regionale preveda più giorni di vacanza ravvicinate in più periodi dell’anno. Spiega Giorgio Montabone, presidente di Federalberghi: “Il Calendario scolastico va rivisto con la massima urgenza, sono a conoscenza del fatto che si è tenuto un incontro tra gli Assessori Regionali al Turismo e all’Istruzione con i gestori degli impianti di risalita; molto bene ma il problema è anche e soprattutto del sistema alberghiero”. La richiesta parte dal presupposto che un Paese che vuole incentivare il turismo non può sottovalutare un’esigenza fondamentale come questa e la Regione, secondo gli Albegatori, deve intervenire in tal senso. Continua Montabone: “Un’iniziativa tanto semplice quanto urgente ancor più di attualità in un inizio stagione senza neve che rischia di mettere in ginocchio l’economia turistica della Montagna nel prossimo futuro. Distribuendo maggiormente i giorni di vacanza scolastica si darebbe un grosso aiuto a costo zero. Si è sempre pronti a paragonarci con i Paesi vicini, bene! Si prenda esempio dalla Francia! Non esistono i tre mesi di vacanza estiva come in Italia. Ogni 6-7 settimane di scuola ci sono due settimane di stop, con l’obiettivo di ottenere dagli alunni il massimo del rendimento”. L’associazione chiederà un incontro urgente in Regione con il Presidente Chiamparino e con gli Assessori ma non solo, andrà a tutti i tavoli decisionali d’interesse per la categoria. La mancanza di neve ad inizio stagione invernale di quest’anno preoccupa e fa riflettere in quanto molte sono le disdette dei Tour Operators per le prenotazioni delle strutture ricettive dell’alta valle di Susa con un danno economico a cascata che rischia di diventare devastante per tutto il sistema fa notare Federalberghi.