Gli auguri di Piero Nurisso, sindaco di Gravere

piero-nurisso-1

GRAVERE – Il 2016 ha portato tanti cambiamenti nei comuni italiani, da un lato burocrazia sempre più complessa e stringente, il pareggio di bilancio e la nuova competenza potenziata, dall’altra alcune novità sul personale e nuovi spazi assunzionali. E’ tempo di bilanci, con l’approssimarsi della fine di dicembre le poniamo quattro domande per fare un riassunto dell’anno che sta finendo, con uno sguardo a quello che verrà. Iniziamo con un bilancio complessivo di questo 2016 nel suo comune.

Quali sono stati i risultati che avete raggiunto?

Sono entrato in amministrazione solo il 6 giugno e posso dare un giudizio parziale, ho trovato una struttura funzionante ed ovviamente questo ha permesso di avanzare meglio.  Il Comune di Gravere con le proprie 3 centraline idroelettriche produce circa 360 mila Euro annui di energia elettrica, questi fondi ci permettono di non aumentare il carico fiscale ai cittadini. Per una serie di circostanze: piovosità primaverile/estiva molto basse, unite alla scadenza dei certificati verdi, ci ha portato ad una carenza di fondi di circa 70 mila Euro, di conseguenza abbiamo dovuto annullare o ritardare alcune spese importanti precedentemente preventivate. Abbiamo dovuto impugnare davanti al TAR un atto dell’ATO3 che ci poneva un vincolo di rispetto idrico su gran parte del centro abitato. Abbiamo presentato alcuni progetti per cercare dei finanziamenti, uno di questi destinato ad interventi di protezione civile ci ha permesso di ottenere un contributo di 9.500 Euro dalla Fondazione CRT per la posa di reti paramassi sulla strada della Bastia, vicino alla galleria. Stiamo giungendo ad un accordo con l’ATO3 sulla limitazione del vicolo. Abbiamo ottenuto un rilievo dettagliato delle frazioni Mollare, Saretto ed Olmo che ci serviranno per valutare gli interventi di messa in sicurezza degli edifici che presentano problemi di staticità“.

Quali sono i progetti e programmi per il futuro?

Voremmo proseguire nell’acquisizione di informazioni anche sulle altre borgate. Presentare nuovi progetti per la ricerca di fondi regionali/Europei e cercare di portare avanti nuovi progetti per lo sfruttamento idroelettrico. In programma c’è anche la risistemazione del centro sportivo Santa Barbara“.

Un messaggio di augurio per i suoi concittadini nostri lettori de L’Agenda.News?

Come Amministrazione stiamo facendo il possibile per per migliorare i servizi offerti evitando di imporre nuove tasse. Siamo convinti che nel breve periodo possano arrivare buone opportunità di lavoro per fare ripartire il settore edile fermo da parecchio tempo. Auguriamo a tutti un 2017 più prospero e meno frenetico del 2016“.