Gli operai della Ok Gol davanti agli uffici Sitaf

susa-sitaf-sciopero

SUSA – Dopo il tragico incidente nel quale un automobilista, per cause ancora da chiarire, ha travolto ed ucciso un dipendente della ditta Ok Gol, il sindacato che appoggia i dipendenti ha dichiarato per oggi, martedì 6 dicembre, una giornata di astensione dal lavoro e un presidio presso gli uffici della Sitaf in frazione San Giuliano a Susa. I lavoratori chiedono più sicurezza sul lavoro e garanzie. Claudio Furfaro della Fit Cisl Piemonte dichiara: “Dalle informazione che abbiamo noi il cantiere era assolutamente regolare, ed è quindi stata una drammatica fatalità. Noi saremo oggi con i lavoratori perchè il quadro nel quale si presta l’opera di lavoro è instabile con chiamate anche settimanali. I lavoratori, più di trenta, vengono assunti ogni settimana senza un futuro sicuro da un’agenzia di somministrazione lavoro e non hanno garanzie future ed uno schema orario ma sono soggetti senza certezze ad esempio sui riposi“.  Sempre il sindacalista: “Abbiamo dichiarato questa situazione da mesi senza però ricevere riscontri dall’azienda“. Oggi davanti agli uffici ritornano in discussione, aldilà del tragico incidente che ha causato la morte di un lavoratore, dunque anche le condizioni di lavoro e quelle retributive e contrattuali.