Gli studenti di Venaus in Devon I bambini e gli insegnanti di Venaus sono tornati da questa esperienza arricchiti

devon

VENAUS – Nell’anno scolastico, i bambini e gli insegnanti della scuola primaria di Venaus hanno avuto l’opportunità di effettuare un viaggio in Inghilterra nella città di Barnstaple nella contea del Devon. Questo viaggio, che fa parte di un progetto che unisce scuole di Paesi diversi attraverso lo scambio di esperienze e di cultura, è arrivato al 15° anno e nel corso di questo tempo ha coinvolto numerosissimi bambini e insegnanti di scuole diverse. Quella di quest’anno era dunque anche l’occasione per festeggiare un traguardo importante, all’interno di un progetto capace di rinnovarsi sempre e di fornire spunti diversi di incontro, confronto ed amicizia. L’accoglienza per i bambini e gli insegnanti di Venaus in Inghilterra è stata straordinaria, con il massimo di apertura da parte degli alunni e degli insegnanti della Newport School ma anche del Sindaco della città e di tutti coloro che hanno fatto il possibile affinchè i nostri bambini si sentissero veramente a casa propria, come dovrebbe essere ogni autentica accoglienza. Per questa ragione il viaggio è diventato da subito un viaggio attraverso i luoghi sicuramente, ma soprattutto un viaggio fatto di persone, di incontri e di doni, capaci di raccontare qualcosa di unico e personale. Ogni incontro e ogni momento del viaggio si sono arricchiti di valore ed intensità tali da renderlo unico ed emozionante. I bambini e gli insegnanti di Venaus sono tornati da questa esperienza arricchiti e consapevoli di aver vissuto qualcosa di unico, capace di cambiarli e soprattutto di renderli migliori. Hanno imparato il valore del rispetto, dell’accoglienza, dell’ascolto dell’altro, della condivisione e dell’importanza di stabilire legami profondi ed autentici. Questo tipo di scambio e vicinanza fra persone di nazioni e culture diverse è certamente la forza più autentica e vera, capace di abbattere i muri che molti sembrano voler erigere oggi in Europa. Al di là delle dichiarazioni formali di intenti, questo tipo di viaggio e di esperienza è veramente capace di porre le basi di coloro che saranno i cittadini di domani, cittadini aperti, consapevoli ed attenti in grado di costruire un Europa accogliente.