Grande affluenza a Giaveno per la presentazione di “Feuilleton” Villa Favorita ha ospitato una serata culturale a favore del CAAV

presentazione feuilleton

GIAVENO – Una Villa Favorita gremita ha accolto, in data venerdì 15 aprile, la presentazione del romanzo di Maura Maffei intitolato “Feuilleton”, serata a favore del Centro di Accoglienza alla Vita “l’Annunciazione”. L’evento, moderato da Flavio Polledro, ha visto gli interventi, oltre che dell’autrice, anche della presidente del CAAV Teresa Bava, della Vice Presidente del Consiglio della Regione Piemonte Daniela Ruffino, del presidente UCID Piemonte e Valle d’Aosta Riccardo Ghidella – autore della prefazione del libro – e dell’editore Davide Indalezio di “Edizioni della Goccia”. Presenti inoltre Alessandro De Alessandri in rappresentanza del Lions Club Giaveno Valsangone – patrocinatore dell’evento insieme al Consiglio Regionale del Piemonte -,  il consigliere Stefano Tizzani ed il consigliere Marzia Lenta del comune di Rivalta. Ad accompagnare la presentazione del testo sono state le note del pianista Giorgio Carpegna che ha allietato gli avventori suonando dei brani dei Notturni di John Field; sono state inoltre esposte alcune opere della pittrice Lucianella Voerzio, una delle quali è stata consegnata ad un benefattore del CAAV. “Feuilleton è il mio libro più autobiografico.” afferma l’autrice – “Tocca il tema spesso trascurato della crisi del matrimonio: io sono figlia di genitori che con mia grande sofferenza si sono separati, ma poi hanno lottato in ogni modo per tornare insieme. E’ importante dare il supporto necessario a queste coppie che si trovano sul filo del rasoio, nella zona d’ombra tra lo stare insieme ed il lasciarsi: la crisi. Spesso infatti gli eventi che vanno a danneggiare i bambini, per cui il CAAV tanto si prodiga, derivano da queste difficoltà in famiglia. Bisogna sostenere le coppie a compiere scelte consapevoli.” Questo dunque l’intento della serata: mettere al centro la famiglia e la vita; a tal fine parte del ricavato della vendita dei libri è stato devoluto in favore delle attività del CAAV.