Grande successo per la festa di San Martino alla Ruata Sangone di Giaveno Ecco le foto della manifestazione

san-martino-2016-giaveno-36

GIAVENO – Grande successo per la 110^edizione della Festa di San Martino, patrono della Ruata Sangone di Giaveno, che si è svolta lo scorso fine settimana attraendo centinaia di partecipanti. Tre giorni di festa magistralmente organizzati dall’Antica Società di San Martino, presieduta da Adolfo Giorda. La manifestazione ha preso il via nella serata di venerdì 11 novembre con la cena sociale tenutasi presso la mensa della scuola media Gonin, dove gli oltre 200 partecipanti hanno potuto gustare prelibate pietanze della tradizione piemontese preparate dal catering offerto da “I cusinot” e partecipare alla sottoscrizione a premi. Nel pomeriggio di sabato 12 grandi e piccini si sono poi potuti cimentare con i tradizionali giochi popolari allestiti nello spazio antistante la Gonin: freccette, rigori, pignatte, gare al punto, lancio degli anelli e tanto altro hanno fornito l’occasione di divertirsi in compagnia e vincere numerosi premi, il tutto coronato da una ricca merenda rifocillante. A seguire la festa si è spostata presso l’Istituto Giacinto Pacchiotti, nella cui cappella i cori “Giaveno InCanto” e “Coro Val Sangone” si sono esibiti in concerto di fronte ad un folto pubblico. In questa occasione il presidente della Fondazione Pacchiotti Claudio Aiello ha consegnato una targa ai Priori dell’Antica Società di San Martino. I festeggiamenti sono proseguiti l’indomani, domenica 13 novembre, con la Celebrazione della Santa Messa presso la Cappella di San Martino a Ruata Sangone, dove si è rispolverata l’antica tradizione di annunciare i nominativi dei priori dell’anno successivo: infatti i priori del 2016 Stefania Allais e Giovanni Ruffo passeranno il testimone a Francesca Ruffino e Stefano Sartore. Successivamente la consueta sfilata di San Martino a cavallo, seguito dal gruppo di rievocazioni storiche “A-storia”, dalla Banda Leone XIII e dal gruppo Mascottes di Giaveno , ha condotto il corteo alla casa del Priore per un buffet. Novità di questa edizione è stata la riapertura del “Mulin du Detu”, il più antico mulino ad acqua di Giaveno risalente al 1218 e ormai in disuso da quasi 40 anni. Le sue macine hanno ripreso a girare sotto gli occhi dei numerosi visitatori grazie al duro lavoro dei proprietari Giuseppe Colombatti con la moglie Carla Gianotti, i quali lo hanno ripulito e dotato di un sistema di illuminazione. Un pezzo della storia di Giaveno riconsegnato alla comunità proprio in occasione della festa della borgata in cui si trova, la Ruata Sangone.

Ecco alcune foto dei festeggiamenti:

san-martino-2016-giaveno-3 san-martino-2016-giaveno-4 san-martino-2016-giaveno-11 san-martino-2016-giaveno-17 san-martino-2016-giaveno-21 san-martino-2016-giaveno-22 san-martino-2016-giaveno-24 san-martino-2016-giaveno-26 san-martino-2016-giaveno-29 san-martino-2016-giaveno-31 san-martino-2016-giaveno-32 san-martino-2016-giaveno-33 san-martino-2016-giaveno-34 san-martino-2016-giaveno-36 san-martino-2016-giaveno-40 san-martino-2016-giaveno-46 san-martino-2016-giaveno-49 san-martino-2016-giaveno-52 san-martino-2016-giaveno-56 san-martino-2016-giaveno-57 san-martino-2016-giaveno-58 san-martino-2016-giaveno-66 san-martino-2016-giaveno-67 san-martino-2016-giaveno-76 san-martino-2016-giaveno-82