Grande successo per “Sotto un cielo di ombrelli” a Giaveno

Inaugurazione ombrelli giaveno

GIAVENO – Ha registrato un ottimo riscontro la prima edizione di Giaveno “Sotto un cielo di ombrelli”, l’evento nuovo  dell’estate in città, promosso ed organizzato da un grande e riuscito lavoro di squadra che ha visto lavorare fianco a fianco l’Amministrazione Comunale di Giaveno, gli Assessorati al Turismo e Spettacolo e al Commercio, le associazioni locali,  i  commercianti  di via Umberto I a partire dall’imbocco di piazza San Lorenzo,  a quelli di via XX Settembre, del Centro storico alto, singoli cittadini e aziende. “C’è grande soddisfazione e gioia. Siamo veramente contenti di come questa nuova due giorni di eventi caratterizzata da un cielo di 700 ombrelli  e più si è presentata. Di come Giaveno ha attratto migliaia e migliaia di visitatori e di come  si è lavorato in sinergia per  creare un appuntamento che ha armonizzato cucina piemontese, negozi, bar e locali aperti, shopping, musica, cultura ed artigianato con bancarelle di qualità. – Commenta il Sindaco Carlo Giacone  -. L’idea e la resa sono piaciute e sono state condivise da tantissimi, in tutti i modi, di persona, sui social, con  messaggi e da ogni dove. Un successo che è di tutti coloro che ci hanno creduto e hanno collaborato,  che hanno lavorato sodo per  realizzarla. Voglio inoltre rendere manifesto l’apprezzamento dei commercianti e del pubblico per la chiusura del traffico nelle vie del centro storico, abbellito e colorato,  lungo le quali è possibile camminare con serenità, guardare le vetrine e fare acquisti con il piacere di non avere le auto che percorrono la strada. Un modo per godersi al meglio passeggiata e shopping.” Nella due giorni ha funzionato la cucina mobile degli Alpini che ai pasti ha proposto un menu di assaggi della tradizione piemontese e locale, per quest’ultima in special modo  le cipolle ripiene, consumato sui tavoli posti “Sotto un cielo di ombrelli” su Via Umberto I e via XX Settembre e resi accoglienti dalla luce di decine di candele offerte da Canalis Gioielli e Cose Casa di Collino.  In piazza San Lorenzo a cura della Città di Giaveno  esposizione fotografica su  “Giaveno … c’era una volta”;  ed immagini di “Noi e i nostri animali … similitudini e differenze” e “Caffè Letterario” a cura di  Caffe delle Arti e L’Isola del Libro. Ma anche spazio alla Patata di Montagna della Val Sangone e una postazione con attività del Comitato Locale della Croce Rossa Italiana. La Società Ica – net   con il negozio  Cose Casa  e altre attività  ha  lavorato al concorso  di selfie  su Giaveno “Sotto un cielo di ombrelli”, mentre il  fotografo Marco Rosa Marin  ha condotto una postazione per un “bacio sotto gli ombrelli”, scatti fotografici d’autore da portarsi a casa. Presenti anche  gli espositori  e il mercatino dell’artigianato di “Una storia tra le mani”, con  artigianato artistico autoprodotto, e fra loro un caricaturista e un fotografo di un tempo. Non è mancata la musica e il canto. Offerto dal Gran Caffè Roma sabato 30  in piazza San Lorenzo si è tenuto il  concerto  dei “i60Beat”.  Mentre domenica esibizione in danza  di ArteInMovimento e concerto del Gruppo Cameristico Alchimea. Ombrelli luminosi e cadenti hanno giocato sulla facciata di alcune case, a terra, sulla pavimentazione e sulla Torre dell’Orologio creando un bel colpo d’occhio. “Giaveno “Sotto un cielo di ombrelli” è stato un autentico successo, un successo che come Amministrazione Comunale condividiamo con tanti, con tutte le persone e le attività che in questi mesi e in questi giorni hanno lavorato sodo per far si che ogni aspetto fosse a posto e curato. – Sottolinea l’Assessore al Commercio  Marilena  Barone -. Abbiamo fatto un vero lavoro di squadra, mettendo insieme proposte, suggerimenti, entusiasmi e lavoro, lavoro fino a notte avanzata. Per sistemare gli ombrelli per più giorni si è lavorato fino alle 3 del mattino. Contiamo di ripeterla il prossimo anno. Per tutto questo voglio ringraziare fortemente Fulvio Oberto, il direttore artistico delle manifestazioni,  Emilio Battagliotti della V.A.B. e tutti i suoi volontari, che si sono spesi senza alcun compenso,  Daniele Bertolucci che ha  coordinato  la collaborazione con i commercianti,   Dario Galetto Capo Gruppo  Giaveno – Valgioie  e Chef  e tutti gli  Alpini, Enrico Valle della ditta Acla di Rivalta di Torino che ha messo a disposizione gratuitamente  il cestello per le operazioni di sistemazione degli ombrelli, il giovane tecnico fonico Gabriele Petiti, i commercianti Antonella Allais per l’area di via XX Settembre,  Canalis Gioielli e Collino di Cose Casa per le “luci” particolari delle tavole, Cose Casa anche  per l’area web gestita da Ica-Net,  tutti i commercianti uno per uno  e gli uffici comunali. Grazie ai  vivai Sara Ostorero e Marino Fiori. Grazie ai cittadini che sono scesi in piazza per vivere un appuntamento speciale e a tutti i visitatori che  hanno dato eco regionale all’evento”. Gli ombrelli rimarranno su fino a Ferragosto.

Giaveno Sotto un cielo di ombrelli