Gravere: quattro domande per due candidati Intervista a confronto con Nurisso e Comba

nurisso comba

GRAVERE. Il paese è piccolo e la gente mormora, come dice l’adagio popolare. Più che mormorare adesso i candidati a sindaco devo parlare, e farlo eccome per convincere gli elettori a votarli. Noi in redazione abbiamo fatto le domande, loro hanno risposto; a voi lettori ed elettori il giudizio.

Ci parli di lei.

NURISSO – 61 anni, residente a Gravere dalla nascita, sposato, 3 figlie, laurea in Scienze e Tecnologie Applicate. Sono un imprenditore nel campo della topografia e gestisco da 31 anni una società con cinque dipendenti. Ho maturato la mia esperienza lavorando in 22 nazioni. Sono stato consigliere comunale di Gravere per 9 anni di cui 4 come Presidente della Commissione Edilizia.

COMBA – In questi cinque anni da Consigliere di Minoranza ho imparato le regole e mi sono introdotto nella “vita politica” con dedizione entrando anche in Minoranza dell’Unione Montana Alta Valle di Susa, ora mi presento ai cittadini di Gravere molto determinato e pronto per lavorare per il bene dei miei cittadini.

Può anticipare ai cittadini la composizione della nuova giunta?

NURISSO -E’ troppo presto per anticipare la composizione della nuova Giunta; occorre prima vincere, poi vedere quali consiglieri vengono eletti e di conseguenza effettuare le scelte più opportune.

COMBA– No non ancora. Dopo l’esito elettorale si affideranno le cariche in accordo con l’intera Lista.

Ci può elencare le dieci azioni che sicuramente realizzerà entro il primo anno del suo governo?

NURISSO -Le dieci azioni che potrebbero essere attuate nel primo anno di governo sarebbero: Presa di conoscenza approfondita di tutte le necessità dell’apparato comunale per semplificarne illavoro e migliorarne la funzionalità. 2. Redazione di un piano di intervento pluri-annuale per la pulizia degli alvei, la mitigazione del rischio idrogeologico, la messa in sicurezza delle zone del territorio che risultano essere più critiche. 3. Portare a termine presso l’ ANAS la richiesta di ricostruzione del ponte della SS24 sul Rio Gelassa adeguandolo alle norme in vigore. 4. Portare a termine presso TERNA la richiesta per lo smantellamento delle due vecchie linee elettriche delle ferrovie che attraversano i nostri centri abitati. 5. Reperire nuove risorse per coprire la carenza di fondi necessari per gli investimenti. 6. Iniziare l’iter per modificare il Piano Regolatore onde favorire il recupero del patrimonio edilizio esistente, sia nelle borgate che in montagna. 7. Attento monitoraggio dei lavori relativi alle opere infrastrutturali che interesseranno il nostro territorio per le verifiche di impatto, e per un ripristino migliorativo delle zone interessate. 8. Deleghe per i rappresentanti di borgata (per raccogliere proposte/richieste) ed organizzazione di incontri periodici con i cittadini. 9. Attività di coordinamento delle associazioni che operano sul territorio del Comune e nascita di un comitato giovanile che si occupi di realizzare iniziative di aggregazione, culturale e di intrattenimento per i giovani 10. Installazione di una serie di video-telecamere nelle borgate per aumentare la sicurezza della popolazione.

COMBA– A breve: 1. Valorizzazione Impianto Sportivi 2. Miglioramento servizio sgombero neve 3. Percorso naturalistico 4. Raccolta rifiuti, miglioramento differenziata 5. Biblioteca e spazio cultura giovani 6. Anziani con sistemazione ambulatorio medico 7. Sportello informativo sulla “formazione”, 8. Definizione del “Mercato locale a Km. 0”, 9. Revisione Statuto con strumenti partecipativi, 10. Nomina dei rappresentanti di Borgata” (per comunicare meglio, da subito, con i cittadini).

Ci può dire, invece, le cose che sicuramente non farebbe mai nei cinque anni del suo governo?

NURISSO – Tradire il patto con gli elettori, contenuto nel nostro programma, ed i principi sui cui questo è stato basato: impegno, trasparenza, partecipazione.

COMBA – Non allontanarsi dal confronto con la popolazione e non proteggere adeguatamente il territorio da possibili danni ambientali e alla salute dei cittadini.