Grazie alla generosità degli almesini acquistato un nuovo defibrillatore Aglianò: "Dobbiamo ringraziare tutte le associazioni del paese"

defibrillatore

ALMESE – Il Comune di Almese, grazie alla Protezione Civile Valmessa che ha gestito l’organizzazione della raccolta fondi, e alla collaborazione di numerose associazioni locali, è riuscito a raccogliere la somma necessaria per l’acquisto di un Defibrillatore Semiautomatico Philips HS1 e due teche Defibox per collocare i defibrillatori all’esterno. Su iniziativa della Protezione Civile Valmessa, il Comune di Almese ha aderito al progetto per l’acquisto dei defibrillatori coinvolgendo numerose associazioni locali, le quali hanno lavorato per riuscire a raggiungere la somma richiesta. Grazie all’AIB di Almese, l’Associazione Arte Archeologica, l’Associazione Sportiva Gio’ 22, l’Associazione Torino Club Almese, la Compagnia Babi Ed Drubiaj, l’Associazione Musica Nuova e l’Unitre di Almese, da febbraio a luglio sul territorio sono stati organizzati tanti eventi e iniziative il cui ricavato, 2.781,10 euro, è stato devoluto proprio per l’acquisto di questi strumenti di Tra le tante attività organizzate dalle associazioni ricordiamo lo spettacolo realizzato dalla compagnia Babi Ed Drubiaj al Teatro Magnetto, la serata Concerto di Musica Nuova al Magnetto e la serata promozionale a cura della Squadra Valmessa di Protezione Civile. La rimanente somma, 158,10 euro, unitamente ad altri fondi che saranno raccolti in futuro, verrà impiegata per l’acquisto di un’ulteriore teca da esterno per poter installare su piazza Martiri della Libertà il defibrillatore già esistente ed attualmente ubicato nell’atrio interno del palazzo Comunale. Questo acquisto va quindi a completare la dotazione per coprire l’intero territorio comunale. Ricordiamo infatti che un Defibrillatore Semiautomatico Philips HS1 è stato già acquistato dalla locale Squadra Antincendi Boschivi e donato in seguito al Comune di Almese sostenendo un costo complessivo di 1.159,00 euro che si somma a quello direttamente acquistato dal Comune e al defibrillatore pediatrico donato dall’Associazione Nazionale Alpini di Almese alla Scuola dell’Infanzia Riva Rocci e già posizionato nei mesi In totale il territorio comunale di Almese può contare su cinque defibrillatori di cui uno pediatrico: uno presso i campi sportivi di Almese all’interno della palestra in Via Granaglie, uno a Milanere collocato all’esterno della Farmacia “Bianco”; uno a Rivera dove verrà a breve installato sulla facciata dell’ex Municipio; uno ad Almese già installato nell’ingresso del Municipio di Almese; il defibrillatore pediatrico presso la Scuola dell’Infanzia “Riva I defibrillatori sono a disposizione di tutta la cittadinanza, vanno usati prontamente in caso di arresto cardiaco da persone che siano in grado di utilizzarlo correttamente. Il Comune di Almese nei mesi scorsi ha organizzato, proprio per sensibilizzare i cittadini su questo tema, un corso sull’utilizzo di queste apparecchiature coinvolgendo amministratori, commercianti, dipendenti comunali, cittadini. Proprio per aumentare il numero di persone in grado di utilizzare correttamente i defibrillatori l’Assessorato alla Sanità invita i cittadini interessati a mettersi in contatto con l’Ufficio Cultura del Comune – tel. 011.9350201 – in modo da poter organizzare nuovamente un corso al raggiungimento del numero minimo di “L’acquisto di questi strumenti è fondamentale per la sicurezza e la salute dei cittadini – afferma l’Assessore alla Salute Maria Stella Aglianò -. In caso di emergenza avere nei punti principale del Paese un defibrillatore pronto all’uso può davvero fare la differenza. Per questo, grazie alla preziosa collaborazione con le numerose associazioni locali, abbiamo dall’inizio dell’anno organizzato iniziative di vario genere, il cui ricavato è servito per l’acquisto di un nuovo macchinario e due teche per contenere i defibrillatori acquistati in precedenza. Adesso un intervento di primo soccorso in caso di emergenza sarà più immediato ed efficace. Il nostro obiettivo è ancora quello di riuscire a mettere insieme a breve la somma necessaria per portare ad Almese un’ulteriore teca per contenere il defibrillatore che al momento si trova all’interno dei locali comunali. Desidero perciò ringraziare la Protezione Civile Valmessa, per aver promosso l’iniziativa, le associazioni, che ci hanno permesso di raggiungere la cifra necessario all’acquisto con le numerose iniziative locali, e la Squadra Antincendi Boschivi che ci ha fornito un ulteriore defibrillatore. In totale adesso abbiamo a disposizione cinque macchinari che rappresentano davvero una sicurezza per tutti“.