Grugliasco, si presentano gli assessori alla città

La giunta di GrugliascoLa giunta di Grugliasco

GRUGLIASCO – Stesso sindaco nuova giunta. Dopo le elezioni dell’11 giugno che hanno riconfermato il sindaco Roberto Montà, è il momento della presentazione dei nuovi assessori che comporranno la nuova giunta. Durante la conferenza stampa di questa mattina, 3 luglio, a quasi un mese dalle elezioni, sono stati nominate le persone che accompagneranno Montà per i prossimi cinque anni, amministrando la città di Grugliasco. “Il percorso che ha portato alla formazione della giunta è stato segnato da una domanda di rinnovamento, seppure nella continuità – ha commentato il sindaco Roberto Montà -. L’obiettivo è il rinnovamento e la capacità di una squadra all’altezza, che aiuterà anche chi non si è mai affacciato alla vita politica e amministrativa”.

I nuovi assessori

Tra conferme e nuove nomine, sorprese e aspettative, il sindaco ha scelto gli otto assessori, tra cui tre donne. Una squadra giovane – la media è di 41 anni – che guiderà una città e un consiglio composto da dodici persone che non si sono mai affacciate, prima d’ora, alla vita politica e amministrativa.

–         Sindaco Roberto Montà con deleghe di Polizia Locale, sportello polifunzionale, rapporti con Nove Spa e Smat Spa, manutenzione del territorio, progetti e rapporti con le borgate, demografici e cimitero;

–         Vicesindaco Elisa Martino con delega al Welfare e alle politiche giovanili;

–         Raffaele Bianco assessore alla mobilità sostenibile e alla viabilità;

–         Emanuele Gaito  con delega all’urbanistica e all’ambiente;

–         Emanuela Guarino assessore all’istruzione, cultura e saperi;

–         Luca Mortellaro assessore al bilancio e al lavoro;

–         Pietro Viotti assessore all’attuazione al programma;

–         Gabriella Borio con delega alla promozione della città e commercio.

Riceveranno, invece, delle deleghe speciali tre consiglieri comunali: Serafino Gianni Sanfilippo alla sanità, Fatima Chkeir all’integrazione e Stefano Zuffellato alle partecipate.

“Il miglior assetto che potessimo mettere in campo”

Tra circa venti candidati, il sindaco Roberto Montà ha selezionato la squadra che lo accompagnerà durante il suo secondo mandato e ricominciare, così, un nuovo percorso amministrativo. “La comunità politica deve darsi delle regole trasparenti per continuare ad essere comunità. Il compito del sindaco è provare a scegliere il meglio e abbiamo scelto il miglior assetto che potessimo mettere in campo – ha proseguito Montà -. C’era bisogno di dare un segno. Il vicesindaco Elisa Martino è una giovane donna che ha messo in campo risorse importanti, così come Pietro Viotti, che mi ha dato buoni consigli, può offrire una guida responsabile e ci darà una mano a far partire la macchina amministrativa rinnovata”. La novità della nuova amministrazione, però, sono le deleghe speciali ad alcuni consiglieri. “Abbiamo bisogno che più persone facciano esperienza, l’obiettivo è far crescere le persone. Bisogna dare continuità e abbiamo bisogno di considerare anche i temi di chi vive all’interno della città e questi consiglieri hanno dato segni di grande concretezza”.

Il futuro della città

L’obiettivo, però, del sindaco e della nuova giunta è quello di confrontarsi con le altre forze politiche, ponendo fine ai conflitti. “Credo si debba voltare pagina, consentendo di far partire e funzionare al meglio il consiglio comunale. Da settembre inizierà la stagione di confronto, la nostra forza sarà quella di aprire dei tavoli, perché vorrei creare le condizioni affinché tutte le forze del centro sinistra possano riunirsi. Non dobbiamo consumare vendette con nessuno, sul piano amministrativo dobbiamo tornare a far lavorare e funzionare tutto e credo ci siano le condizioni per farlo. Questa coalizione ha un valore”. Questa sera si riunirà per la prima volta il consiglio comunale e la nuova giunta potrà mettersi ufficialmente al lavoro.