A Grugliasco arriva la carta d’identità elettronica Disponibile a partire da ottobre

La nuova carta d'identità elettronicaLa nuova carta d'identità elettronica

GRUGLIASCO – Addio alla carta d’identità cartacea. È arrivato il momento anche a Grugliasco del nuovo documento elettronico. Disponibile a partire dal mese di ottobre, la città entrerà a far parte di quei comuni che emettono la nuova carta d’identità elettronica.

Le caratteristiche del nuovo documento

Tecnologicamente evoluta e difficilmente falsificabile, il nuovo documento digitale presenta delle caratteristiche elettroniche per attestare l’identità del cittadino. A partire dunque dal primo rinnovo,  smarrimento, furto o nuova richiesta non verrà più rilasciata la carta d’identità cartacea dal comune di Grugliasco. Realizzata in materiale plastico, sarà valida per l’espatrio e conterrà anche il consenso o il diniego alla donazione di organi e tessuti. Il costo complessivo del documento sarà di 22,21 euro. “Siamo tra i primi Comuni d’Italia e del Piemonte a introdurre la carta di identità elettronica – ha dichiarato l’assessore Raffaele Bianco -, un documento che consentirà di identificarci in maniera univoca e ci proteggerà da eventuali falsificazioni grazie all’elevata tecnologia con cui è realizzata”.

VEDI ANCHE: Rivoli, in arrivo la nuova carta d’identità elettronica

Come richiederla

Per richiederla sarà necessario prenotare l’appuntamento con le seguenti modalità:

– al numero 011 4013000 (Sportello alla Città)

– al numero verde 800.899877

– all’indirizzo mail [email protected]

– recandosi direttamente allo sportello alla Città, in piazza 66 Martiri, 2

– accedendo al portale predisposto dal Ministero dell’Interno “agendacie.interno.gov.it”

A questo punto bisognerà recarsi presso lo Sportello Polifunzionale. Fornendo i propri dati, la foto, la firma e le impronte digitali, la richiesta verrà inviata all’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, che produrrà il nuovo documento. La carta d’identità verrà in seguito inviata presso il proprio domicilio entro sei giorni lavorativi.