Grugliasco, alla Comau torna la cassa integrazione dopo oltre un anno 340 dipendenti coinvolti

La Comau di GrugliascoLa Comau di Grugliasco

GRUGLIASCO – La Fiom-Cgil rende noto che oggi, martedì 9 maggio, la Comau di Grugliasco, azienda delGruppo Fca che occupa 1.300 dipendenti e che fabbrica sistemi di produzione e di robotica per le linee di montaggio, ha notificato alle Rsa e alle organizzazioni sindacali di dover procedere, dopo oltre un anno, alla richiesta di cassa integrazione ordinaria dal 5 giugno al 11 giugno e dal 26 giugno al 2 luglio 2017.

340 dipendenti coinvolti

La causa delle sospensioni è stata motivata con la necessità di adeguare le attività produttive al transitorio andamento della domanda di mercato. I lavoratori coinvolti saranno complessivamente 340, di cui 153 operai e 187 impiegati-quadri.

La cassa integrazione

Federico Bellono, segretario provinciale della FIOM-CGIL di Torino e Edi Lazzi, responsabile della Fiom-Cgil di Collegno, dichiarano: «Non è certamente una buona notizia, anche perché quando la cassa integrazione inizia a coinvolgere le aziende che stanno a monte della filiera produttiva complessiva, e in questo caso siamo in vetta dato che si tratta della progettazione e costruzione di robot e impianti che servono alle produzioni finali: vuol dire che il mercato sta subendo un rallentamento maggiore di quello percepito e dato che a livello generale l’economia non sta ancora andando bene, ci auguriamo che sia un evento circoscritto e non l’inizio di un ciclo che non lascerebbe presagire nulla di positivo. Chiederemo, all’incontro che si effettuerà con la direzione aziendale, quali sono le prospettive e i carichi di lavoro, in modo tale da avere maggiori delucidazioni e un minimo di visibilità sugli scenari futuri».