Grugliasco consegna la Cittadinanza Onoraria a Borsellino, Di Matteo e Masciari

grugliasco cittadinanza

 

GRUGLIASCO – Il Consiglio Comunale ha conferito la cittadinanza onoraria a Salvatore Borsellino, Antonino Di Matteo e Pino Masciari. La cerimonia di consegna delle pergamene ai nuovi cittadini onorari si è svolta sabato 14 maggio, nell’aula Sandro Pertini. Nell’occasione erano presenti Salvatore Borsellino e Pino Masciari, che hanno raccontato le loro esperienze. Il magistrato Antonino Di Matteo è stato rappresentato dall'Associazione Agende Rosse di Torino, gruppo Paolo Borsellino. “L'iniziativa di attribuire questi riconoscimenti – sottolinea la promotrice della consegna delle cittadinanze Florinda Maisto, presidente del consiglio comunale di Grugliasco – è stata promossa all'unanimità da tutti i gruppi politici rappresentati in consiglio comunale, che riconoscono in Antonino Di Matteo, un magistrato in prima linea nell’azione di contrasto alla criminalità organizzata e bersaglio di ripetute minacce mafiose a seguito delle indagini sulle stragi che hanno provocato la morte di Rocco Chinnici, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Antonino Saetta e degli agenti addetti alla loro protezione. In Pino Masciari, imprenditore edile di Catanzaro, riconosciamo il coraggio di denunciare la criminalità organizzata, le collusioni politiche e le infiltrazioni nelle istituzioni. Salvatore Borsellino, palermitano, fratello del magistrato Paolo, assassinato nella strage di via d'Amelio il 19 luglio 1992, – conclude Maisto – da tanti anni conduce una preziosissima opera di coinvolgimento dei giovani, nelle scuole e nelle università di tutta Italia, nel contrasto a tutte le forme di criminalità organizzata, per costruire un baluardo civile contro la cultura mafiosa”.