Grugliasco mappa i suoi defibrillatori Montà: "Un servizio utile alla salvagurdia della salute di tutti i cittadini"

Defibrillatore a GrugliascoDefibrillatore a Grugliasco

di LUCA MARSICO

GRUGLIASCO – Numerose associazioni di volontariato, società sportive, Comuni e privati sono dotate di un defibrillatore semi-automatico, apparecchio che può salvare la vita in caso di attacco cardiaco improvviso. A Grugliasco, da poche settimane, si è conclusa la distribuzione dei defibrillatori alle associazioni sportive e nei luoghi pubblici più frequentati dagli sportivi, (parchi, aree verdi, ecc). La loro diffusione capillare e l’utilizzo corretto da parte del personale non sanitario sono fondamentali. Conoscere la loro dislocazione sul territorio e avere una mappatura aggiornata delle zone e dei dati tecnici, è importante per il sistema di emergenza-urgenza del 118 che sempre più punta sulla condivisione delle informazioni per garantire un servizio efficace e tempestivo.

La decisione della giunta

Con questi obiettivi, la Giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore alla Sanità, Antonio Saitta, una delibera che stabilisce che “tutti i soggetti pubblici o privati in possesso di un defibrillatore provvedano obbligatoriamente alla comunicazione e all’aggiornamento del luogo di collocazione e dei dati tecnici e gestionali inerenti l’apparecchiatura (ad esempio, numero di matricola, scadenza batterie, scadenza placche) mediante l’utilizzo di un applicativo informatico presente sul sito della Regione Piemonte all’indirizzo internet:  a cui si accede http://www.regione.piemonte.it/sanita/cms2/guida-al-servizio-sanitario/emergenza/4686-defibrillatori-daecon credenziali del Sistema Piemonte. L’inserimento dei dati da parte dei possessori avverrà progressivamente in modo da avere, a regime, una visione complessiva delle apparecchiature disponibili sul territorio.