Grugliasco: revocata l’autorizzazione alla discoteca “Havana Village”. Tre denunce in concorso fra loro a titolare, DJ e responsabile di una Associazione di ballo latino. Riscontrate quasi 800 presenze contro le 200 persone consentite. Il DJ, oltre per le violazioni sulla capienza, denunciato per aver interferito con l'operazione di polizia in corso

La discoteca Havana Village di Corso Allamano 125 a GrugliacoLa discoteca Havana Village di Corso Allamano 125 a Grugliaco

GRUGLIASCO – Un controllo della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Torino  ha condotto alla revoca dell’autorizzazione di una discoteca di Grugliasco. L’Havana Village di Corso Allamano 125, inserita all’interno della piscina del complesso sportivo polifunzionale. In un controllo di alcuni giorni fa gli agenti avevano riscontrato un un numero di clienti di quasi 4 volte la capacità consentita in autorizzazione: 728 presenze contro le 200 consentite all’interno della discoteca, senza che vi fosse un sistema di monitoraggio della capienza come invece prescritto con la licenza comunale.

Su disposizione della Questura il Sindaco Montà, per quanto emerso in occasione del controllo, e in considerazione delle nuove disposizioni recentemente emanate dal Ministero dell’Interno in materia di sicurezza nei locali di pubblico spettacolo, ha disposto la revoca dell’autorizzazione alla titolare della discoteca.ha quindi revocato l’autorizzazione.

La revoca dell’autorizzazione non è il solo provvedimento conseguente ai controlli: denunciata la titolare

Vie di passaggio e fuga ostruite, vassoi con il cibo erano lasciati a poco distanti dai due servizi igienici chimici a disposizione del pubblico. Dall’ispezione dell’intera area di trattenimento danzante, sono emerse numerose violazioni alle prescrizioni di esercizio disposte a tutela della pubblica incolumità, della sicurezza sui luoghi di lavoro e in materia igienico sanitaria,  con materiali vari abbandonati sul terreno. La titolare della discoteca per tutta la serie di violazioni di legge è stata denunciata alla Procura, e le è stata comminata anche una pesante sanzione amministrativa “per aver tenuto trattenimenti danzanti senza alcuna autorizzazione da parte del Comune di Grugliasco”.

Altre denunce per il DJ e la presidente dell’Associazione “Torino Ama Latino”

La presidente dell’Associazione “Torino Ama Latino” è stata denunciata in concorso con la titolare e il DJ, all’autorità giudiziaria perché è stato accertato che, “conduceva materialmente la discoteca senza la necessaria approvazione dell’Autorità”, risultando il gestore di fatto della attività. A lei è stata anche elevata una  sanzione amministrativa per avere tenuto trattenimenti danzanti senza autorizzazione del Comune di Grugliasco.

Più grave la posizione del DJ della serata, oltre che per il concorso nell’apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento, è stato denunciato per avere procurato allarme nel pubblico per un pericolo inesistente.

Dalla consolle, infatti, quest’ultimo , accortosi dell’intervento delle Forze dell’Ordine, interrompendo la musica ha annunciato al pubblico ai microfoni  “la presenza Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza”, questi ultimi presenti effettivamente sul posto per la parte di competenza dei controlli sulla discoteca, e comunicando, falsamente, “l’attesa all’esterno di oltre 2000 persone”.

 

L’intervento della Polizia

[IL VIDEO]