Il Gruppo FIDAS di Villar Dora ha festeggiato 35 anni d’attività Continua propaganda per la diffusione del dono del sangue

La Fidas a Villar DoraLa Fidas a Villar Dora

VILLAR DORA – Sabato 14 e domenica 15 ottobre il Gruppo FIDAS Villar Dora ha festeggiato i suoi 35 anni dalla fondazione, con una bella Festa Sociale. Alle 16,30 tutti pronti presso la sede di piazza san Rocco,con i labari delle Associazioni della Zona 5, sempre pronti a raccogliere inviti festaioli, il direttivo e donatori per le prime foto di rappresentanza. Alle 17, insieme alle Autorià del Sindaco e del Presidente FIDAS ADSP Giovanni Borsetti del Capo zona 5 Enzo Turano, si è seguita la santa Messa celebrata da don Cordola, ricordando anche i Donatori defunti e pregando per trovare sempre entusiasmo forza di andare avanti con l’Associazione ed i suoi bei progetti di propaganda per il dono.

La celebrazione è stata maggiormente solennizzata grazie agli interventi canori di qualità del nostro concittadino,il maestro del Teatro Regio, il baritono Enrico Speroni che con le sue alte note ha dato un notevole lustro all’evento religioso. Al termine,un bel numero di persone si è riunito nella sede di Piazza san Rocco dove hanno avuto seguito i discorsi ufficiali del Presidente Fidas Villar Dora GianPaolo Richetto, del Presidente regionale Borsetti,del capo zona Turano e del Sindaco Carena: ognuno,dal suo punto di vista,ha evidenziato sia l’importanza dell’ottimo lavoro svolto dall’Associazione, della sua importanza sociale e delle varie attività svolte durante l’anno, tutte volte alla continua propaganda per la diffusione del dono del sangue.

I medagliati

Il clou della festa è stato poi il momento delle premiazioni dei donatori più meritevoli: Medaglia d’Argento con 24 donazioni ad Andrea Bosio; seconda medaglia d’oro con 75 donazioni a Margaira Oscar; quarta Medaglia d’oro con 125….donazioni a Davide Campazzo e si è conclusa con la consegna a Jackline Russel della Medaglia Re Rebaudengo riconoscimento che viene dato dalla Fidas ADSP Regionale solo alle persone che si sono distinte nella propaganda e impegno per la donazione del sangue.

La festa a Govone

Tutto ciò vorrebbe essere sempre di stimolo ai donatori per fare sempre di più nei limiti di salute. Domenica la festa è culminata con la visita al Castello di Govone un Maniero affascinante e ricco di storia, in provincia di Cuneo,dove quasi un centinaio di villardoresi e non, appartenenti al Gruppo Fidas e al Gruppo Alpini del paese hanno potuto ascoltare la narrazione delle guide su curiosità ed aneddoti degli abitanti regali delle varie epoche. Ha avuto poi seguito la degna conclusione con il pranzo sociale, in compagnia del gruppo alpini, nella splendida cornice di Castellinaldo, dove si sono gustate specialità piemontesi, a base di nocciole, frutto tipico di quelle zone.La bellissima giornata si è conclusa assaporando la gustosa torta Fidas.