Guerra civile tra gli eroi della Marvel Al cinema in questi giorni un nuovo episodio con protagonisti gli eroi dei fumetti

civilwar

STAGIONE di cinefumetti, sul grande schermo: dopo i concorrenti Batman e Superman, tocca alla Marvell scendere in campo, sfoderando i suoi supereroi e mantenendo però l’insolito cliché lanciato dalla precedente pellicola, inscenando una lotta intestina tra i paladini del bene. La comunanza di intenti che da sempre contraddistingue l’operato dei moderni eroi delle stripes è messa in crisi dalla richiesta degli Stati Alleati di riunirsi sotto l’egida dell’istituzione politica, smettendola di operare ciascuno in proprio. I supereroi si dividono in favorevoli e contrari alla proposta, con due schieramenti guidati da Capitan America e Iron Man. Sullo sfondo l’attualissima minaccia, incubo del terzo millennio: la lotta al terrorismo, nemico comune di entrambi gli schieramenti.

Come sempre per le pellicole Marvel, la serialità è elemento centrale della costruzione dell’intrattenimento, punteggiando il film di riferimenti e riprese delle precedenti avventure vissute dai vari personaggi, con continui rimandi agli lavori della casa produttrice. Rimandi che attirano l’attenzione degli appassionati e dei fan del genere, ma che non impediscono a chi vi si avvicina per la prima volta di godere appieno la trama, piena di colpi di scena.