I Bersaglieri di corsa a Sant’Antonino LE FOTO

bersaglieri 8

S.ANTONINO –  Spettacolare, emozionante e famigliare. Tutte e tre queste definizioni potrebbero accompagnarsi alla giornata di domenica quando a Sant’Antonino sono arrivati i Bersaglieri della Valle, del torinese e molte altre penne al vento d’Italia. La giornata del Raduno 2016 dei Bersaglieri della sezione Valsusa intitolata a Francesco Rolando si è svolta sotto un sole caldo da segnalare sul termometro e sull’accoglienza che l’intero paese ha dedicato all’Associazione. Alle 9 erano già tutti presenti, tutti di corsa, tra gruppi di Bersaglieri e associazioni militari e civili la Piazza della Pace si è riempita velocemente. Tra le autorità in tricolore i sindaci di Sant’Antonino, Condove, vaie, Borgone e Villar Focchiardo e di corsa quello di Susa (Plano da buon bersagliere con copricapo in testa), gli amministratori di Chiusa e il Consigliere Regionale Antonio Ferrentino. Ecco arrivare la tanto attesa Fanfara dei Bersaglieri  di Lonate Pozzolo con un impatto emotivo davvero importante. Il corteo ha percorso le vie del paese fino ad arrivare sulla piazza della Chiesa Parrocchiale dove tutte le bandiere e i gonfaloni schierati hanno onorato il Monumento ai Caduti. La Santa Messa ha visto una partecipazione notevole con la particolarità delle musiche eseguite a suon di tromba. Di corsa, sempre al passo, il grande gruppo ha raggiunto il ristorante per il pranzo conviviale. Molto soddisfatto il presidente Armando Eulalio, che con il gruppo dirigente ha lavorato mesi per questo appuntamento: “Una giornata bellissima resa possibile grazie all’Amministrazione Comunale che ha contribuito e aiutato. Dobbiamo dire anche grazie ai tantissimi sponsor senza i quali tutto questo non sarebbe stato possibile. Speriamo di aver portato in paese e in Valle la nostra contagiosa voglia di stupire e la nostra energia”. Il sindaco Susanna Preacco aveva un fuolard cremisi al collo: “Un nonno e un papà bersagliere. Oggi mi sento davvero in famiglia“.